Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

birkir bjarnason

L’Ungheria trafigge l’Austria, storico pareggio dell’Islanda col Portogallo

Soltanto due partite in programma nella quarta giornata di Euro 2016, quelle valide per il gruppo F. Alle 18, al Nouveau Stade di Bordeaux, l’Ungheria ha sconfitto un po’ a sorpresa l’Austria per 2-0: vantaggio al 62’ con Szalai, abile a superare Almer di punta dopo uno splendido fraseggio nello stretto con Kleinheisler, e raddoppio all’87’ con un pregevole pallonetto del neo entrato Stieber a concludere un fulmineo contropiede. Tra i magiari ottima prova del regista Nagy, classe 1995 del Ferencvaros che piace molto al Bologna, tra le fila austriache invece soltanto panchina per l’ex rossoblù Garics (peraltro nativo di Szombathely, in Ungheria), che lo scorso venerdì ha perso il padre Gyorgy Senior ma ha comunque deciso di restare in Francia con la propria Nazionale, rispettando le ultime volontà del genitore.
In serata, dalle 21 allo Stade Guichard di Saint-Etienne, impresa della piccola Islanda, che all’esordio assoluto in una manifestazione internazionale è riuscita a fermare sull’1-1 il ben più quotato Portogallo di Cristiano Ronaldo. A mettere la testa avanti sono stati proprio i lusitani al 31’, quando Nani ha scaraventato alle spalle di Halldorsson un preciso traversone rasoterra di André Gomes, ma i vichinghi non si sono persi d’animo e hanno trovato lo storico gol del pareggio al 50’ con l’ex pescarese Birkir Bjanrnason, bravo ad avventarsi al su un cross di Gudmunsson e a battere al volo col destro Rui Patricio. Islanda in festa, Portogallo rimandato.

Gruppo F:
Ungheria 3
Islanda 1
Portogallo 1
Austria 0

© Riproduzione Riservata