Malagò, cena informale coi club dopo l'insediamento in Lega. Per il Bologna presente Fenucci

Fenucci: “Per lo stadio è tutto pronto, dobbiamo solo mettere nero su bianco. Vorremmo trattenere Masina e Donsah”

Questa mattina, a margine della cerimonia di intitolazione della curva San Luca del Dall’Ara ad Arpad Weisz, l’amministratore delegato del Bologna Claudio Fenucci ha rilasciato alcune dichiarazioni in merito al futuro dello stadio, a Simone Verdi, alle voci di mercato e all’attuale condizione della squadra rossoblù. Ecco le sue parole, suddivise per argomenti principali:

Il Dall’Ara che verrà – «C’è stato un incontro con il sindaco, dal quale è emersa la volontà di rafforzare il percorso che porterà alla ristrutturazione del Dall’Ara, ciò che ancora manca sono gli accordi con i partner. In teoria siamo tutti pronti, ma stiamo parlando di accordi complessi e per metterli nero su bianco è necessario un po’ di tempo. Posso assicurare che stiamo lavorando il più velocemente possibile».

Verdi e Napoli, ancora una volta – «Per quanto riguarda la gara che ci aspetta a Napoli, sappiamo che andremo a giocare in casa della prima in classifica, una squadra forte che propone un calcio spettacolare. Sicuramente Verdi sarà un sorvegliato speciale e mi dispiace, il suo non è stato un rifiuto alla città di Napoli né alla squadra, ha solo espresso la volontà di restare a Bologna per ultimare il suo percorso di crescita, prima di andare più avanti nel tempo a misurarsi su palcoscenici diversi».

Il punto sul mercato – «Ci sono pervenute delle richieste per alcuni nostri giocatori, ma arrivare ad un accordo non è scontato. Con Masina stiamo trattando il rinnovo, per quanto riguarda Donsah noi siamo contenti del suo rendimento e se restasse ci sarebbe certamente utile, ma è pur vero che sono tanti i ragazzi che stanno arrivando alla scadenza del loro contratto. Qualora non riuscissimo a trovare un accordo per la loro permanenza, dovremmo pensare a tutelare gli interessi del club».