Fenucci:

Fenucci: “Ora occupiamoci delle uscite, poi se capita qualche occasione di prospettiva cercheremo di coglierla”

Intervenuto a Sky Sport 24, Claudio Fenucci ha toccato diversi punti, tra i quali il mercato e il possibile futuro in chiave azzurra di qualche giocatore in rosa. Di seguito le dichiarazioni rilasciate dall’a.d. del Bologna.

Cessioni – «Abbiamo qualche giocatore in più rispetto quelli previsti dai limiti dei regolamenti attuali, con l’allenatore e il direttore sportivo valuteremo durante il ritiro quali di essi possano essere trasferiti e quindi trasferendo qualcuno potremmo anche pensare a nuovi ingressi nella seconda fase del mercato».

Squadra completa – «Al momento la squadra è completa perché abbiamo rinforzato il reparto difensivo con giocatori di esperienza. A centrocampo, seppure con caratteristiche diverse da Dzemaili, è arrivato Poli. Davanti stiamo definendo le operazioni con Falletti e Avenatti, che l’anno scorso hanno fatto bene nella Ternana  completeranno adeguatamente anche il reparto offensivo, per cui la squadra è fatta».

Donsah-Torino – «Stiamo trattando, hanno mostrato interesse per il giocatore, però stiamo ancora discutendo sia la formula dell’operazione che gli aspetti economici. Noi vogliamo solo giocatori fortemente motivati: il rinnovo dei contratti di Verdi, la volontà di mantenere in squadra Di Francesco e Masina, è dovuta anche al fatto che i ragazzi sono fortemente legati al Bologna e al progetto sportivo che stiamo costruendo con loro. Le motivazioni sono una parte importante delle performance in campo di un calciatore».

Cerci al Verona – «Alcune trattative nascono in contesti particolari di mercato, Alessio è stato vicino a noi l’anno scorso, quest’anno sono state fatte altre scelte. Non posso che fare un grande in bocca al lupo per il suo ritorno in Italia».

Il nome buono – «Noi puntiamo sulla linea giovani e continueremo a puntare sulla linea giovani, evitando di svelare al pubblico obiettivi di mercato, come fanno tutti. Comunque ripeto, prima dobbiamo occuparci delle uscite, poi se capita qualche occasione di prospettiva cercheremo di coglierla».

Un regista – «Sono domande da porre a Bigon o all’allenatore. Al momento la rosa è questa e, in funzione del modulo di gioco che decideremo di adottare, se fosse necessario cercheremo giocatori con caratteristiche diverse. Al momento però, per come mi hanno descritto il progetto tattico, a centrocampo siamo a posto così».

Verdi e il Mondiale – «Ricordavo in una precedente conferenza come raramente al Bologna in tanti anni sia capitato il fatto di avere quattro giocatori che, potenzialmente, se dovessero fare una stagione molto buona potrebbero avere chance di andare al Mondiale. Verdi, come Di Francesco, come Masina, ma anche lo stesso Destro, possono giocarsi le loro carte per essere convocati».

Donadoni prolunga –  «A breve annunceremo il suo prolungamento fino al 2019».

Fiducia in Destro – «Per lui deve essere la stagione del rilancio».

Restyling del Dall’Ara – «Si tratta senza dubbio di uno dei pilastri della nostra strategia di sviluppo, è necessario».