Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Fenucci:

Fenucci: “Un progetto tecnico ambizioso per trattenere Mihajlovic. Nessun incontro per il d.s., valutiamo il riscatto di Orsolini”

Raggiunto quest’oggi dai microfoni di Sky Sport 24, l’amministratore delegato del Bologna Claudio Fenucci ha analizzato in maniera approfondita l’attuale situazione in casa rossoblù, guardando sia al presente che al prossimo futuro. Di seguito, suddivise per argomenti principali, tutte le sue dichiarazioni.

Battere l’Empoli e ipotecare la salvezza – «La partita di sabato non può dirsi decisiva perché mancano ancora cinque giornate alla fine del campionato, ma certamente è importante. L’Empoli verrà a giocarsela con grandi motivazioni e sarà un bello scontro ma, se la nostra squadra metterà in campo l’intensità avuta nelle ultime uscite, la vittoria è alla nostra portata».

Le mosse per trattenere Sinisa – «Mihajlovic ha dato alla squadra la scossa che auspicavo, ci sono stati dei miglioramenti per quanto concerne il gioco e i risultati ottenuti, e questo anche grazie ai giocatori inseriti nel mercato di gennaio. Il mister ha un altro anno di contratto con noi, ma anche la nostra parola che nel caso arrivasse un’offerta irrinunciabile, in particolare dall’estero, lo lasceremmo libero. Chiaramente, però, faremo di tutto per convincerlo a restare, esponendogli la nostra programmazione e proponendo un progetto tecnico valido e ambizioso».

Bigon, discorso rimandato a fine stagione – «La mia pluriennale carriera mi ha permesso di conoscere e stringere amicizia con tanti direttori sportivi, ma questo non significa che verranno tutti al Bologna. Non c’è stato alcun incontro e non ce ne sono in programma, è questione di rispetto verso chi sta ancora lavorando al fianco della squadra: così come detto per l’allenatore, quelle sull’operato del d.s. sono valutazioni che andranno fatte a bocce ferme insieme al presidente».

Orsolini, si valuta il riscatto – «Riccardo è un ragazzo con qualità importanti e sta facendo molto bene. Un contesto di squadra positivo è utile per far migliorare i giovani e anche lui ne ha tratto beneficio, come altri che stanno trovando grande continuità di rendimento. A Bologna sta bene e noi abbiamo un’opzione per trattenerlo: se dovesse continuare a dimostrare il suo valore con questo genere di prestazioni, valuteremo la possibilità di esercitare il nostro diritto di riscatto».