Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Fenucci:

Fenucci: “Abbiamo voluto tenere i migliori. Ai dettagli il rinnovo con Donadoni, non trattiamo Sneijder”

«Siamo consapevoli – ha dichiarato l’amministratore delegato del Bologna Claudio Fenucci, presentando la nuova campagna abbonamenti (riduzione del 50% per gli under 18 la principale novità) – che non sarà un campionato facile quello che ci attende. A parte le solite sette squadre con risorse più elevate in partenza, molte nostre competitor hanno avuto risorse extra dalle cessioni di giocatori importanti. È esattamente quello che non abbiamo voluto fare noi, tenendo i migliori, privilegiando così l’aspetto tecnico su quello economico, d’accordo con Joey Saputo.
Vogliamo migliorare la squadra, non impoverirla. Chiaro, vorremmo anche crescere nei risultati, possibilmente migliorando le performance dell’ultima stagione: battere qualche grande, avere più continuità casalinga, aumentare lo spettacolo e la voglia di vincere sempre.Gli obiettivi? La quota 40 è la base per salvarsi, poi da lì in avanti si cresce un passo alla volta. Vogliamo fare meglio, questo è l’obiettivo dichiarato. L’entusiasmo verrà di conseguenza. Lo scorso anno ha contribuito un certo clima pessimistico diffuso dalla stampa locale, ma la partecipazione allo stadio non è mai mancata, e nemmeno il sostegno dei tifosi. Sul mercato chiuderemo le operazioni avviate (Falletti e Avenatti, ndr) poi ci concentreremo sulle uscite dei giocatori numericamente in esubero. Sneijder? Non fa parte delle nostre trattative e non lo è mai stato nemmeno per il Montreal Impact.
Per quanto concerne invece Donadoni, manca qualche dettaglio ma c’è già un accordo di massima per il prolungamento del suo contratto fino 2019. Sul nuovo stadio tiriamo avanti secondo progetto: abbiamo un piano preliminare e abbiamo individuato i partner imprenditoriali; ora bisogna definire nel dettaglio gli aspetti economici di un’impresa che comunque vada – ha concluso Fenucci – avrà saldo negativo e sulla quale Saputo si esporrà in maniera significativa per il bene del club, che così avrà più risorse, in futuro, anche per la parte tecnica».