Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

‘Fino alla fine delitti in rossoblù’, giallo e Bologna vanno a braccetto in un libro

Ci sono i misfatti strettamente legati al mondo del pallone, come le scommesse e le partite vendute. O il doping: sì, proprio il caso del 1964 con i cinque rossoblù – Fogli, Pascutti, Pavinato, Perani e Tumburus – prima coinvolti e poi scagionati. E ci sono i misfatti a suon di omicidi o droga, che in un modo o nell’altro con il mondo del calcio hanno comunque a che fare. Di più, hanno a che fare con il Bologna. Questo è ‘Forza Bologna – Fino alla fine delitti in rossoblù’, tredici racconti gialli dove si indaga, si muore, si scoprono assassini in inchieste che in qualche modo hanno a che fare con il Bologna. Quindici racconti, in cui emerge “un luogo in cui lo sport è sopraffatto dall’inganno, dove vittoria, pareggio e sconfitta non esistono – come si legge nel libro –, si può solo vivere o morire. Un mondo dove il rosso è il colore del sangue e il blu quello del mistero”.
Insomma, si indaga per scoprire chi è morto e perché, dove capita di rivivere i fasti o i tormenti del passato. Ma anche il presente e il futuro. E capita di imbattersi in un Dall’Ara che è già stato ristrutturato. E in un Bologna che è impegnato nella finale della Champions League. “Non è la prima volta – si legge ancora nel libro targato Damster Edizioni – che il Bologna FC scende di categoria per poi risalire nella massima serie, ma questa volta è diverso. La sensazione è quella di essersi lasciati alle spalle una volta per tutte l’inferno. Quello sportivo, almeno, perché l’inferno, quello vero, è qui e non risparmia nemmeno il rettangolo verde. Scommesse, illeciti sportivi, scudetti rubati, giustizie sommarie, omicidi, invidie, perversioni, estorsioni, incubi surreali sono solo alcune delle manifestazioni del male che vi condurranno alla scoperta del mondo che si nasconde dietro la carta patinata con i volti dei calciatori e i doppiopetti dei dirigenti, tutti rigorosamente rossoblù. Tutti rigorosamente immaginari eppure così reali”. Passione, giustizia o ingiustizie, rivalsa e voglia di emergere accompagnano le quasi 200 pagine del libro che parlano di Bologna ma arrivano a toccare anche paesi al di là dell’oceano. Insomma, “la prossima volta che andrete allo stadio, guardate chi vi siede accanto: non si può mai sapere”.

AUTORI E RACCONTI:

  • Nicola Arcangeli – Per amore del calcio
  • Claudio Bolognini – Il mistero delle provette e una morte accidentale
  • Katia Brentani – Una traversa ci salverà
  • Carmine Caputo – Calzino buono
  • Roberta de Tomi – Sangue nel pallone
  • Massimo Fagnoni – La leva calcistica del ‘59
  • Fabrizio Carollo – Calcio d’inizio
  • Lorena Lusetti – Penalty
  • Andrea Masotti – La segunda mano de Dios
  • Luca Martinelli – Il Bologna non vince più
  • Luca Occhi – El baile de Mosquito
  • Fabio Mundadori – Press start to play
  • Francesca Panzacchi e Vito Introna – Chi ha sparato a Lajos Detari?
  • Daniela Rispoli – Punizione
  • Viviana Viviani – La fine dei giochi