Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Di Francesco, nessuna offerta ufficiale. Donsah trattenuto da Inzaghi

Di Francesco: “A Bologna sto benissimo, non potevo chiedere di meglio. Entro fine stagione voglio tornare a segnare”

In attesa di sfidare la Roma di papà Eusebio, questo pomeriggio Federico Di Francesco è stato ospite del Bologna Official Store allo stadio Dall’Ara. Dopo una lunga sessione di foto e autografi in compagnia dei tifosi, l’attaccante rossoblù ha anche rilasciato le seguenti dichiarazioni ai giornalisti presenti: 

Nazionale: oggi Verdi… – «Per noi è gratificante vedere un nostro compagno di squadra con la maglia dell’Italia. Simone ha dimostrato di meritarsela, spero che stasera possa trovare spazio».

…domani Di Francesco? – «La Nazionale è un sogno, sono ben consapevole che per arrivarci devo fornire prestazioni migliori col Bologna. È un mio obiettivo, così come penso lo sia per chiunque».

Infortunio fastidioso – «Sicuramente un po’ mi ha penalizzato, in quel momento stavo bene. Ora la mia volontà è quella di riprendere ciò che quei mesi mi hanno tolto».

Nuovo ruolo – «Siccome ora ho recuperato la miglior condizione, nelle ultime partite mi sono messo a disposizione della squadra e ho ricoperto un ruolo che finora non avevo mai provato, ma che mi è piaciuto molto. Da esterno sono abituato a fare le due fasi, e l’opportunità che mi è stata data di cambiare ruolo l’ho vista come un’occasione per crescere. Se poi sia giusta per me lo lascio stabilire a voi, di sicuro sono contento di aver imparato a fare cose nuove».

Arriva la Roma – «Sabato giocheremo contro una squadra forte, dovremo avere le giuste motivazioni per riuscire ad ottenere un buon risultato. Bisogna fare meglio, riuscire a compiere quel passo in più: secondo me, ad esempio, non è vero che non arriviamo quasi mai nell’area avversaria, ma sicuramente possiamo migliorare».

Obiettivi di squadra… – «Sappiamo che nella piazza c’è un po’ di malcontento, ma abbiamo a disposizione nove partite per finire il campionato alla grande. È una volontà che condividiamo con il mister e che credo meriteremmo come gruppo, perché nel Bologna ci sono davvero dei ragazzi che danno tutto quello che hanno. Siamo una squadra giovane e dobbiamo ancora crescere e imparare tanto, ma l’impegno non manca mai».

e personali – «Entro fine stagione voglio ritrovare il gol e le sensazioni che avvertivo prima dell’infortunio. Per il resto, non posso chiedere di meglio: due anni fa giocavo in C, oggi posso coronare il sogno di giocare in Serie A in una squadra nella quale mi trovo bene, sia come gruppo che come società».