Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Antonio Mirante e Raffaele Palladino in vacanza nel 2014

Fratello e pupillo: c’è Palladino sulla strada di Mirante e Donadoni

E poi c’è il Crotone. Il conto alla rovescia in vista del debutto in campionato, che dovrebbe riportare al Dall’Ara il chairman Joey Saputo, segna ormai un meno 26 a quello che sarà anche il debutto della squadra di Davide Nicola nella massima serie. In molti indicano proprio il Crotone come una delle più forti candidate alla retrocessione, mentre in Calabria si rovescia la prospettiva e si fa notare che per i bookmakers il Crotone ha le stesse possibilità di vincere lo scudetto che aveva lo scorso anno il Leicester in Premier League: viene infatti pagato cinquemila volte la posta.
L’esordio, si sa, ha sempre un sapore particolare, e a maggior ragione non sarà una gara come tutte le altre per Raffaele Palladino. «Partiamo subito col Bologna del mio migliore amico Mirante e del mio ex allenatore Donadoni – ha commentato l’attaccante alla tv ufficiale del club pitagorico – e poi contro il Genoa dove ritroveremo Jurić. Iniziare col piede giusto è importante e fondamentale perché ti dà molta fiducia». E quando Palladino definisce Mirante ‘miglior amico’, va inteso nel vero senso della parola: l’amicizia è nata ai tempi della Juventus e si è poi rinsaldata nel Parma. Sui social sono tante le foto che li ritraggono insieme anche fuori dal campo e Palladino, lo scorso 8 luglio, non aveva mancato di fare gli auguri a Mirante. Un «Tanti auguri fratello» a cui aveva fatto seguito il «Grazie fratellino» del portierone rossoblù. Qualche settimana prima era stato invece Mirante a celebrare Palladino per la promozione in A.
L’attaccante napoletano ritroverà anche Donadoni che, da commissario tecnico, lo aveva convocato in Nazionale, e del quale era diventato un fedelissimo in terra ducale. A fine campionato era circolata l’ipotesi di un suo approdo a Bologna, ma di realmente concreto c’era stato poco o nulla. Tra poche settimane andrà in scena la rimpatriata: questa volta uno di fronte all’altro. Senza sconti, c’è da scommetterci, da una parte e dall’altra.

© Riproduzione Riservata