Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Gastaldello: “Dobbiamo continuare a rispondere bene sul campo”

Al termine del match di Sestola vinto 3-1 contro la Primavera, il capitano del Bologna Daniele Gastaldello si è intrattenuto per alcuni minuti con i giornalisti presenti. Di seguito, suddivise per argomenti principali, tutte le sue dichiarazioni.

Fine preparazione, ora si fa sul serio – «Stiamo bene, non riesco a dare una percentuale ma posso dire che la squadra ha svolto un buonissimo ritiro, durante il quale abbiamo affrontato anche avversari di alto livello senza mai sfigurare. Fin qui credo siano arrivare risposte positive, ma ora dovremo darle anche in Coppa Italia e poi in campionato».

Venerdì primo impegno ufficiale – «Non sarà affatto semplice, abbiamo fatto la B due stagioni fa e sappiamo bene quanto sia difficile affrontare squadre come il Trapani».

Destro in ripresa – «Mattia per noi è importantissimo, l’ho detto l’anno scorso e lo ripeto ora, ma lo sa anche lui. È il nostro bomber ed è ansioso di poterci dare una mano, in ritiro ha lavorato tanto per conto suo, raramente l’ho visto riposarsi, adesso deve solo mettere ritmo nelle gambe».

Krejčí e Nagy – «Sono due bravi ragazzi e due ottimi giocatori, l’unico problema sta nella comunicazione ma un passo alla volta risolveremo anche quello. Devono ovviamente ambientarsi all’interno del calcio italiano, fatto di molta tattica e spiegazioni varie, ci vuole un po’ di pazienza. A tal proposito cito come esempio Pulgar, che è molto migliorato rispetto all’anno scorso, quando faceva più fatica».

Krafth, infortunio alle spalle – «Emil è un ragazzo straordinario, nella passata stagione ne ha viste di tutti i colori e ora mi auguro possa mettere in mostra tutto il suo valore, ha grandissime qualità e personalmente conto tanto su di lui».