Gesto intimidatorio a Casteldebole, deposte tre croci con i nomi di Fenucci, Bigon e Di Vaio

Gesto intimidatorio a Casteldebole, deposte tre croci con i nomi di Fenucci, Bigon e Di Vaio

Quando la contestazione va oltre e sfocia in gesti che con lo sport, ma ancor prima con il vivere civile, non hanno nulla a che fare. Nel primo pomeriggio di oggi, di fronte ai cancelli del centro tecnico Niccolò Galli di Casteldebole, sono state rinvenute tre croci di legno recanti i nomi dell’amministratore delegato Claudio Fenucci, del direttore sportivo Riccardo Bigon e del club manager Marco Di Vaio, deposte da ignoti a chiaro scopo intimidatorio. La società rossoblù ha quindi messo in allerta i Carabinieri di Borgo Panigale, che si sono recati immediatamente sul posto prendendo atto della situazione e della denuncia del club. Dalle informazioni in nostro possesso, i gruppi della Curva Andrea Costa hanno già preso le distanze dalla macabra iniziativa, manifestando inoltre un certo sdegno all’indirizzo della stessa.

© Riproduzione Riservata