23 convocati per Roma, c'è anche il baby Frabotta

Gianluca Frabotta, simbolo di un settore giovanile in continua crescita

Partita di fondamentale importanza quella che attende domani alle 12 il Bologna Primavera ad Arborea (OR) contro il Cagliari. I ragazzi di Paolo Magnani, reduci dal prestigioso successo sulla Roma campione in carica, negli ultimi quattro turni dovranno infatti tentare l’assalto al quinto posto del girone C, attualmente occupato dal Genoa con cinque lunghezze di vantaggio, un piazzamento che potrebbe valere l’accesso agli spareggi di qualificazione alla fase finale (da regolamento vengono ripescate solo le due migliori quinte dei tre gironi).
Fra i giocatori che più si sono messi in luce nel corso di questa stagione c’è senza dubbio Gianluca Frabotta, terzino sinistro classe 1999 originario proprio della Capitale che i felsinei hanno prelevato dal Savio Roma (la prima società dilettantistica di calcio giovanile in Italia) nell’estate 2015, superando la concorrenza di diversi club fra cui quello giallorosso. Frabotta, già convocato due volte dal c.t. dell’Italia Under 18 Paolo Nicolato per le amichevoli contro la Francia e l’Ucraina, pare destinato a ripercorrere presto le orme di Alex Ferrari e Adam Masina, quest’ultimo ripescato dal responsabile del settore giovanile Daniele Corazza nel 2013 dopo un anno in prestito alla Giacomense, quando nessun altro sembrava più credere in lui.
Quei tempi sembrano ormai lontani, il Bologna attuale è cresciuto parecchio anche in questo ambito: si tiene ben stretti i talenti cresciuti in casa, senza il rischio di perderli per strada, e nel contempo ne aggiunge altri in maniera oculata, operando con grande tempismo. La Prima Squadra attende anche Frabotta, con la speranza che il centro tecnico di Casteldebole, a maggior ragione ora che è stato anche rinnovato e ampliato dal patron Joey Saputo, continui a sfornare giocatori di livello sempre più alto.

© Riproduzione Riservata