Come cambiano i tempi

I gruppi della Curva Andrea Costa: “Basta così, disertiamo Reggio Emilia e invitiamo tutti a fare altrettanto”

Nella tarda mattinata di oggi, in seguito alla sconfitta rimediata ieri sera dal Bologna al Dall’Ara contro la Lazio, la quarta di fila in casa, i gruppi della Curva Andrea Costa hanno diffuso un comunicato ufficiale per annunciare la decisione di disertare la trasferta di domenica prossima a Reggio Emilia in segno di protesta contro la squadra. Ecco il testo integrale: «BASTA COSÌ. Vi abbiamo sempre sostenuti, accompagnati in giro per l’Italia, ma questa volta con la morte nel cuore diciamo basta così… I gruppi della Curva Andrea Costa disertano la trasferta di Reggio Emilia… Invitiamo anche i tifosi non collegati a nessun gruppo a fare altrettanto… Sperando che questo sia un segnale forte, come lo è per noi stare a casa. La Nostra Maglia va onorata sempre».

220 Responses

  1. El jardinero 9

    Purtroppo con la morte nel cuore e’ la prima volta dopo 30 anni di stadio che ho fischiato la mia squadra del cuore ….sono convinto che il materiale umano non sarà eccelso ma si può fare molto ma molto di più
    Non siamo peggio ne di Chievo Udinese ecc. …

  2. Fede Giu

    Onestamente….
    Al team in generale nn frega nulla…
    Sarebbe da proporre in casa…
    Ma anche lì nn fregherebbe nulla…
    Visto che un anno fa prima di Bo-Frosinone, si andò a Casteldebole a incitarli, bisognerebbe domani ritrovarsi al centro tecnico per parlare con tutti…
    Anche se penso che fanno di tutto per mandare via il Mister…

  3. cerchiobis

    io PREFERISCO sempre un uomo serio come Saputo a tante macchiette che girano in serie A
    alle buffonate paralegali del Milan e agli innominabili epigoni della triade
    Forza Bologna
    RISORGEREMO

  4. Fede Giu

    Spero che questa mattina si siano ritrovati per cercare soluzioni…
    Situazione strana..

  5. ManoloBO

    Saggia decisione .. almeno dai un segnale che qui non si pretende la luna … ma dopo 4 sconfitte consecutive in casa devi far capire che si vuol vedere in campo un atteggiamento del tipo “lottare su ogni pallone” non di “rassegnazione” come ieri …. la pazienza ha un limite dai su ! La squadra sta prendendo un andazzo inaccettabile …

  6. comodicolcusinoo

    bene…e se si perde anche a Reggio Emilia sarebbe da fare anche in casa col Chievo.

    1. MarkusB

      Non è nemmeno questione di vincere o perdere, ma di dare qualche segnale di vita…

  7. H64

    Invece, io penso che sia proprio questo il momento di spronare dei giocatori che sembrano sinceramente smarriti. Penso anche che il distacco dalla squadra sia il modo migliore per affondarla ancora di più, per la gioia di tutti quelli che stanno rovesciando cattiverie di ogni tipo (non parlo della giustissima delusione) o trovano da ridire o beffeggiare perfino il fatto che vada Helander a parlare con i giornalisti.

    1. Riccardo

      Vai a reggio emilia, libero di farlo..ormai sappi che sei uno dei pochi a pensarla cosi..fatti due domande per capire a cosa siamo arrivati..

      1. H64

        Non credo affatto di essere uno dei pochi. Magari, molti non scrivono qui o altrove. Magari sono amareggiati, delusi, come e forse più di te, ma non per questo abbandonano la loro squadra. L’amore per la squadra può essere quanto di più irrazionale esista e forse è bello e duraturo proprio per questo motivo. Certo, è assolutamente lecito preferire il ragionamento al sentimento, io sono per il secondo, almeno nel calcio. Se così non fosse, non mi interesserei più del calcio in generale da almeno 30 anni. Tu non hai mai scritto una cosa positiva sul Bologna. Liberissimo, ma io non sono così.

        1. Michele Franchi

          L’AMORE per i nostri colori non è in discussione ma questi str…. non li rappresentano degnamente!!

        2. mangone n.1

          Perfetto, sottoscrivo in pieno. non sarò a Sassuolo (a meno di colpi di scena) purtroppo, ma se dovessi scegliere UNA partita in cui andare, sarebbe questa. Se andassi allo stadio per come giocano gli 11 in campo, negli ultimi 10 anni sarei andato 10 volte

    2. solobfc

      I bolognesi godono quando c’è qualcuno in difficoltà da affondare. Sempre più milanesi e sempre meno emiliani. Ribrezzo.

      1. Michele Franchi

        Ribrezzo per questa squadrazza, altro che balle!! Io sto da schifo è come me tanti altri tifosi…..difendili o giustificali tu se ne hai il coraggio.

    3. L’amor, e penso ai ragazzi della Curva rimarrà immutato.
      Ma dopo aver preso nelle ultime 4 partite in casa 11
      Ceffoni hanno tutto il Diritto di essere Stanchi!!!
      Forza Bologna !
      Eh Basta!

    4. Michele Franchi

      La misura è colma caro H,ma quali cattiverie, questi ci prendono per il culo da mesi offrendo prestazioni orripilanti e dovremo continuare ad incitarli? C’è un limite a tutto

    5. zvs

      Un professionista non gioca per i tifosi, così come non lo fa il dilettante. I giocatori sono smarriti perché mancano schemi e certezze di ruoli, e mancano, per alcuni, prospettive.

  8. CROTUS

    Che vergogna. Mi sembra di vedere gli ultimi mesi dell era Cinghiale. Io proprio non so più cosa pensare

  9. stykygol41

    Con la morte nel cuore dico “giusto così”
    Anche se avrei preferito farlo in casa.

  10. giancarlo

    in trasferta si notera poco..in casa che lo stadio dovrebbe essere vuoto..se la societa e contenta di questo spettacolo ..che se loguardino loro…….e cmq Donadoni o sta facendo un dispetto allla stessa societa xche gl hanno fatto una squadra senza senso.o e ora che lasci…la squadra di ieri sera la dice tutta…e ormai anche in conferenza stampa e ridicolo..riesce anche a dire cose inesistenti DONSAH gioca…quando e dove??

    1. Andrea Bolognese

      Quoto.Donadoni lo fa a posta. Spera di fare una transazione cioè andarsene via con qualche milioncino

      1. zvs

        A questo punto sarebbe la cosa più dignitosa per tutti. ma non è il solo, nè il principale, responsabile

  11. mattia96

    Non so… Posso capire che abbiamo perso la pazienza, ma noi tifiamo bologna, andiamo allo stadio a vedere il bologna, non a vedere Verdi, o Destro, o Taider… Un faccia a faccia con i giocatori (e allenatore e dirigenti), questo per me servirebbe. Ognuno é libero di scegliere se andare allo stadio o no ogni domenica, ma “disertare” non so quanto possa essere utile.

  12. MAverick

    E’ una decisione veramente storica visto l’attaccamento che la curva ha sempre mostrato anche sull’orlo del fallimento

  13. ManoloBO

    Proprio perchè finalmente i giocatori del BFC hanno una Società seria alle spalle, che paga puntualmente, che investe sulle strutture, che sta facendo ogni sforzo possibile per creare una “immagine sportiva Bologna style” seria e professionale, la squadra non ha ” scuse ” ne attenuanti, puoi perdere per decisioni arbitrali sbagliate, per sfiga, per superiorità degli avversari , per incapacità dell allenatore … pure per tutti e 4 i fattori messi insieme …ma la rassegnazione no : non esiste nel professionismo !

    1. zvs

      Io non vedo rassegnazione, ma confusione: in questa squadra farebbe fatica a giocare chiunque.

      1. ManoloBO

        Mah ! … per rassegnazione intendo che non ho visto ieri una gran voglia di correre, lottare, cercare di battersi fino al fischio finale … poi si … c’è molta confusione nella testa del tecnico e nell’atteggiamento in campo che si traduce nella ricerca di giocate individuali… ma purtroppo in questa squadra non c’è piú nessuno in grado di farle … prima dell’infortunio c’era Verdi … ma il Verdi di oggi no … ormai da un mese e più ci si sta “abituando” a perdere, soprattutto

          1. ManoloBO

            Ovvio che il grosso della colpa va a Donadoni ma a me che i giocatori vengano sempre salvati con l’esonero dell’allenatore non mi va giù, secondo me il “rilassamento mentale e agonistico” dei giocatori wua a Bologna capita troppo spesso e sempre con allenatori “buoni di carattere” … è successo con Colomba, con Pioli, con Lopez e 2 volte con Donadoni .. i giocatori di una squadra di sport sono in pò come gli alunni a scuola in classe … se gli dai un maestro bravo e cattivo rigano diritto, se gli dai un maestro bravo ma buono se ne approfittano e si riparano sotto il suo ombrello …. se poi gli dai un maestro scarso e cattivo allora è anarchia totale e te lo fanno cacciare via

  14. myredblu

    Saggia decisione!! Era ora!! Oltre che alla maglia si deve rispettare anche chi va allo stadio e paga caro per vedere certe prestazioni vergognose! Siamo a -7 rispetto allo scorso anno, abbiamo subito umiliazioni epocali e battuto ogni record negativo possibile dellw storia della nostra gloriosa maglia. Io volevo andare a Reggio ma non andrò e nemmeno la guarderò in TV. E farò lo stesso col Chievo in casa!
    Basta!

  15. solobfc

    Bravi, così sembrate ancora più vigliacchi di quanto siete. Che schifezza di città è diventata Bologna, pensate a voialtri prima di dare addosso al BFC.

  16. nickweap

    Non resta che aspettare ora una saggia decisione anche da parte della società: dare il benservito a Donadoni. Non accadrà.
    E pensare che non servirebbe assumere un nuovo allenatore. Andrebbe benissimo Magnani, per finire un campionato che ci ha sfiniti tutti.

    1. comodicolcusinoo

      Esonerare Donandoni significa esonerare lui e altre nove persone e pagarle anche l’anno prossimo…

      1. Roberz

        Non esonerarlo significa che i 23 della rosa che hai vengono deprezzati almeno della metà. Mentre secondo me valgono più della loro attuale valutazione.

        Poi se se ne vanno da soli, perché c’è un gentlemen agreement con Saputo, sarebbe da applausi. Hai visto mai… Io mi aspettavo entro le 12 di oggi la comunicazione ufficiale sull’esonero.

  17. Arghetto100

    Ooooh finalmente la tifoseria ha capito che cosi non si può più andare avanti, ci sono volute settimane e settimane ma meglio tardi che mai

  18. VignoNettuno

    Giusto o sbagliato…io andrò sempre fiero della mia tifoseria!! perchè per fare girare i coglioni ad un Bolognese….che è anni che manda giù m……ce ne vuole!!!!!!!

  19. Faber60_again

    Mah, non so, sciopero del tifo contro la società? Perché? Perché giocano male? Perché la società non ha alimentato le nostre aspettative? Perché hanno venduto Diawara e non hanno tenuto Giaccherini? Perché in società ci sono persone che non piacciono? Perché non cacciano l’allenatore, che prima piaceva a tutti ed ora non piace più? Vorrei sapere quali sono i motivi? Anch’io non mi diverto, anch’io penso che la società abbia fatto alcuni errori, anch’io penso che Donadoni ora sia in grossa difficoltà a tenere la squadra, ma chiedo ai sostenitori dello sciopero: QUANTI SCIOPERI AVRESTE DOVUTO FARE DAL CAMPIONATO 1981/82 (PRIMA RETROCESSIONE IN B DEL GLORIOSO BOLOGNA F.C.)?

    1. zvs

      non è che donadoni piacesse prima e non piaccia ora: l’allenatore è figlio dei risultati, non delle simpatie, non della dialettica, non del bel gioco.
      All’inizio donadoni ha portato una scintilla, salvandoci dalla B che si stava profilando, poi c’è stato un calo, quindi, con la nuova stagione, una buona fase, finita con l’infortunio di Verdi, e da quel bologna fiorentina non ci siamo più ripresi.
      Non è che cambiare l’allenatore sia la panacea, può esserlo a volte, altre no, ma quando s’innescano certe dinamiche, nel calcio, serve una scossa: non è una frase fatta, ma esperienza. Gente come Donsah, o Mbaye, piuttosto che Oiko, gente che ha/avrebbe mercato, con che spirito vive questa situazione?
      Dei tre obiettivi di Saputo ne raggiungeremo solo uno, seppur il principale, cioè il mantenimento della categoria,ma non faremo più punti, non stiamo valorizzando, ma deprezzando i nostri giovani, quindi, come disse il presidente, a fine stagione si faranno i bilanci e si chiariranno le responsabilità, che sono principalmente di chi ha determinato le scelte. Saputo dichiarò di non essere uomo di calcio, ma di avere a Bologna uomini di calcio di cui si fida.
      Bene, non so a chi si riferisse, ma qualcuno dovrà rendergli conto

  20. Stefano

    Scusate tutti mi intrometto
    Non ritenete che essere giunti alle 15,30 di lunedì senza una dichiarazione dei rappresentanti della proprietà sia anomalo?
    Siamo al l’ennesima figuraccia e nessuno che si senta in dovere di parlare?
    Questa è la cosa che più mi sconcerta
    Nessuno dei 3 rappresentanti (fenucci bigon e marco dv) che sentano l’obbligo di metterci la faccia
    Ricordo a tutti il carattere dei giocatori nell’anno Porcedda
    Forse avremmo bisogno di qualche Zuculini o Perez in più
    FORZA BOLOGNA SEMPRE

  21. Beppe Savoldi

    Scusate faccio una domanda, voi pensate che i nostri giocatori ci sono o ci fanno? Bene, se pensate che ci sono, non c’è niente da fare perchè se uno non ne ha, non ne ha e basta. Siccome invece io penso che ci fanno, personalmente, li porterei in qualche posto isolato dal mondo a riflettere e concentrarsi un po. Vorrei che comprendessero bene quali sono i loro doveri e quali i loro diritti. Io penso che Donadoni sia perso come e quanto i suoi giocatori, quindi ritengo che andare in un luogo dove potersi ritrovare e pensare non farebbe male. Giuro che tifare questo Bologna è difficile, non c’è 1 solo giocatore che mostri attaccamento ai colori, tutti fanno il loro compitino senza smaronarsi più di tanto. Non so cosa pensare, sono veramente deluso.

  22. dalfiume

    Ragazzi,io non ho la possibilità materiale di venire allo stadio,abito lontano e sono acciaccato assai,ma sono abbonato a Sky,solo e soltanto per vedere il mio Bologna(registrato,perché in diret-
    ta soffro troppo).Pensate che disdirò l’abbonamento?Neanche per sogno,sono incazzato come voi,ma dopo 55 anni di tifo vi dico che la squadra va sostenuta sempre,magari imprecando,urlando
    tutto il proprio dispetto,ma sostenendola,anche solo con un abbonamento Sky.
    Io vi invidio,anche se venire allo stadio mi causerebbe il secondo infarto ed oggi,altre amarezze!
    Tenete duro,forza Bologna,sempre e comunque…

  23. Deponti

    Io, andrei a Sassuolo, per fargli vedere da che parte sta… l’Amore.

    Una matassa è costituita dall’assembramento ordinato di un ammasso di filo, disposto a spirale, in forma circolare.
    Il capo esterno, quello che si prende per srotolarla, si chiama bandolo… il bandolo della matassa.

    Il tecnico è Donadoni.
    Il tifoso, guarda le partite, si pone delle domande, vive di sensazioni.
    Non so quali siano state le vostre sensazioni.
    Le mie, in ordine… cronologico:
    1) La formazione, mi aveva sorpreso, tre centrali, me li sarei anche aspettati, ma non con quei compiti assegnati a Krafth e Masina, anzi addirittura pensavo di vederli in quasi mediana, non di certo perlopiù in linea con i tre per arrivare a cinque: ignorante, ma curioso mi son detto… vediamo!
    2) La sensazione col passare del tempo era quella che Loro potessero segnare da un momento all’altro, mentre noi poteva accadere solo qualcosa di occasionale: una palla recuperata, una punizione, un calcio d’angolo, ci speravo perché no, ma non è “modulo” mi dicevo.
    3) Il primo gol non mi ha sorpreso, mi ha sorpreso di più non aver preso il secondo, perché mi aspettavo anche il terzo.
    4) Visto l’andazzo del primo tempo, in balìa dell’avversario, senza nessuna idea e sempre in difficoltà, avendola scampata bella, la sensazione era che
    nell’intervallo mr. Donadoni ricorresse ai ripari: quali ? non lo so, mi dicevo, il tecnico è lui, ma una cosa me l’ aspettavo, appunto che ricorresse ai ripari.
    5) Inizia il secondo tempo: uguale, con gli stessi undici, lo stesso modulo, le stesse difficoltà, le stesse occasioni… sprecate, però da parte loro.
    Un po’ di determinazione in più, ma non era certamente quella la causa di tutto: non eravamo squadra prima, non eravamo squadra dopo.
    6) Pertanto, mi ridicevo, ma durante l’intervallo cosa si sono detti ? che andava bene così ? cioè le cose stavano andando come preventivato pertanto bisognava insistere su quella linea ? Considerato il fallimento dei 5 dietro, non si poteva tornare al 4 -3-3 con una semplice sostituzione? Oppure, non si potevano tenere i 3 centrali e inserire due laterali con gamba, corsa e strappo ? O che ne so altro ? Boh! Non capivo: certo, mi dicevo, mica sei tecnico tu! Una ragione ci sarà.
    Quale ?
    7) Con l’ingresso di Destro e l’uscita di Verdi, essendo rimasti i 5 dietro, che modulo era ?
    8) Ma il Di Francesco quando e in quale partita deve giocare ?
    9) Ma Krejci quando sarà schierato negli ultimi 20 metri senza richiedergli di fare anche il terzino persino anche ieri che indietro erano in 5? Quand’è che tentiamo qualche affondo per metterla in mezzo considerato che cercando di accentrarci sempre non ci concludiamo mai nulla ? Ma Krejci, Di Francesco, Verdi, oltre al piede invertito, quello dritto ce l’hanno ? Magari l’hanno perso e noi non ne sappiamo nulla: ecco, dove sta il dilemma, mi son detto!
    10) Non mi son fatto più domande

    1. Roberz

      Tutto perfetto.

      Aggiungo solo:

      6) non si poteva tornare al 4-3-3 con una semplice sostituzione, se no avremmo per la prima volta visto Petkovic-Verdi-Destro, che forse non è il miglior tridente ma quello che dà più soluzioni offensive. Perciò Donadoni lo ha scartato.
      7) chiarissimo: 5-3-2, ma con i due più isolati.

    2. festina

      Per la gran confusione che aveva
      fu un peccato perché era speciale…
      ma pensava alla nazionale
      e parlava parlava di lei….

    3. Ecco Gil……
      Al punto 5 dopo aver visto anche col Milan delle Cagate sarei dovuto andare a Casa!
      Il mio Fegato mi avrebbe ringraziato.
      Forza Bologna Nino!
      Eh Basta!

    4. Manuel Ciarleglio

      terzini con “strappo”? Quello che ne ha di più è Masina. Di meglio non ce n’è. Non te ne sei ancora accorto? Donadoni di settimana in settimana non fa altro che portare indietro la squadra; così non si va da nessuna parte. Il tecnico è lui, hai ragione, purtroppo sì.

      1. Deponti

        … la confusione è totale… figurati la mia… non era di per sè Masina o i terzini il problema, solo che, da ignorante nel vero senso della parola, almeno ad inizio di secondo tempo, considerato il fallimento della strategia iniziale di quel “5 dietro”, pur rimanendo con i tre centrali, mi sarei aspettato l’ingresso di laterali in grado di garantire qualcosa in più in fase appunto “di strappo nelle ripartenze” per puntare in velocità l’assetto difensivo avversario, nel Calcio poi spesso da cosa nasce cosa, ma almeno… la prima cosa la devi avere per iniziare… Di Francesco, Donsah e Krejci per quanto “fumosi e inconcludenti” sono in grado di farlo, che poi ci riuscivano oppure no era, ovvio, tutto da verificare, ma non ci abbiamo neanche… provato.
        Parere personale, averla scampata come l’abbiamo scampata noi nel primo tempo contro la Lazio, mi era sembrato un segnale di colpo di culo da… sfruttare, mentre, non solo non ne abbiamo approfittato… per ancorarci almeno al detto che nel “calcio chi sbaglia paga”, ma ci siamo ripresentati tali e quali , come per comunicare all’avversario “ritenta sarai più fortunato”.
        Mah?
        Cosa vuoi che ti dica… accetta queste due cose:
        Ciao e Forza Bologna

  24. BFC1909

    Giusto e sacrosanto: si lancia un segnale chiaro visto lo schifo che ci propongono ogni we con un calcio a dit poco dilettantistico!!

  25. Roberto 91

    Sta accadendo quello che era prevedibile: contro le prime sette/otto squadre del campionato non facciamo punti, se non per caso. Abbiamo giocato in casa consecutivamente con quattro di queste (Napoli Milan Inter e Lazio) e le abbiamo perse. I due punti fatti fuori i con Lazio e Inter sono stati un caso: potevamo straperderle entrambe.
    Il problema è come le abbiamo perse: col Napoli sconfitta peggiore in casa della storia; col Milan c’è la siamo potuti giocare in undici contro nove; con l’ Inter eravamo ormai arrivati alla fine con un pareggio, e con la Lazio abbiamo dato l’idea di una totale impotenza e inferiorità, tecnica e anche fisica, benché loro avessero giocato il mercoledì.

    1. H64

      Per completezza, avresti potuto aggiungere che a Roma, contro la Lazio, siamo stati derubati da una vittoria già acquisita.

  26. Michele Franchi

    Messaggio che non fa una piega. Che meditino gli invertebrati che scendono in campo .

    1. Giangi

      mi chiedo: sono proprio invertebrati i giocatori o è chi li mette in campo che è in confusione e che non è più capace di trasmettere entusiasmo, voglia di fare? sarei per la seconda ipotesi.Certo che arrivare a fine campionato con questo andazzo è dura!! e se si cambiasse allenatore? Se arrivasse un Mancini? e se avessimo come ds Sabatini? Mi sembrano persone con più grinta!!

      1. Piercoln

        Ma come fate a parlare di Mancini che vuole uno stipendio multi, multi milionario con un presidente canadese che per la squadra non vuole più tirare fuori un dollaro che è uno finché non ci sarà lo stadio. L’ha detto lui che adesso il Bologna si dovrà autosostenere: uno si vende è uno si compera. Uno come Mancini pretende i denari di tre mercati estivi…

  27. antoniopadova

    condivido abitando a Padova ed avendo 70 non vengo piu’ allo stadio. ci con venuto per anni anche in C ed in B , vorrei tornare un anno se Dio mi concede di vivere per vedere una buona squadra tipo quella costruita da Gazzoni Frascara. Si puo’ disertere una volta per protesta perche’ no ?

  28. luca79

    Bravi ragazzi. È ora di farsi sentire in maniera forte. Presidente ricco non vuol dire squadra forte. E il campo lo dimostra. È ora che i vari Fenucci Di Vaio Bigon e Donadoni ci mettano la faccia

  29. fiore

    qui si va da un esrtremo all’altro , infatti dopo l’ignobile 7 a 1 rimediato col napoli, l’uscita dei giacatori dal campo (io ero allo stadio) è stata salutata da applausi scroscianti, come se si fosse vinto la champion league, mentre parere mio, si doveva uscire magar iper questa volta senza fischiare, ma andare via altro che applausi, ora si dice nessuno vada a reggio emilia, bo valli a capire quelli deltifo organizzato.

  30. comodicolcusinoo

    comunque…se il mister chiede un centravanti e gli danno Petkovic…

      1. Piercoln

        Nel senso che hanno sostituito uno zero con un doppio zero. Sai che affare…

  31. elnino

    Francamente non posso dare torto ai ragazzi della curva anche perché a vedere certe prestazioni i nervi saltano per aria, però vorrei capire anche le scelte del mister perché ultimamente mi sembra in grande confusione vedi giocatori fuori ruolo altri completamente spariti dai radar vedi DiFrancesco oppure Donsah che appare e poi viene di nuovo relegato in panca, con questo non è che voglio addossare tutte le colpe a Donadoni però mi sembra che anche i ragazzi che vanno in campo non sappiano spesso cosa fare e questo mi preoccupa un po’. Spero che il Dona trovi la quadra in fretta e restituisca fiducia ai ragazzi per un finale di campionato degno.

  32. Gaston

    Be’ al Genoa è andata bene una protesta del genere.
    Ne hanno vinte due dietro fila.

    1. H64

      Secondo te, il gol che ha fatto ilGenoa al 94′ contro di noi è merito della protesta della curva?

      1. zvs

        e i 5 gol che avevano preso a pescara con juric in panchina era merito dei 3 allenamenti di Zeman ?

          1. zvs

            il paragone è che, nel calcio, a volte, a volte, bisogna dare una scossa: non sempre serve, nemmeno cogli davvero il perchè debba/possa servire, ma serve.
            Pioli non ha inventato il calcio, nemmeno è un top trainer alla Guardiola/Ancellotti/ Conte/ mourihno/Mancini, ma sta riuscendo dove quest’ultimo, e altri, hanno fallito, e lo fa con i medesimi giocatori. Poi il prossimo anno toppa, oppure no, ma così vanno le cose. E qua le cose, per Donadoni e altri, sono passate

          2. H64

            Sono in parte d’accordo con te, ma il mio post era riferito esclusivamente al tifoso che scriveva circa la svolta del Genoa, attribuendola allo sciopero della curva. Mi chiedevo quanto avesse contribuito lo sciopero della curva a quel gol fatto al 94′.

      2. Gaston

        Non direttamente ma la cosa ha innescato una serie di eventi che ha poi portato al gol. Nulla avviene per caso.

        1. H64

          Mi piace la tua teoria sulla non casualità delle cose, ma sono convinto che la relazione fra sciopero del tifo e il gol del pareggio del Genoa sia uguale a zero,zero.

          1. Gaston

            Mettiamola così:
            se domenica vinciamo lo sciopero avrà avuto effetto altrimenti no.

    2. wooden.star

      Veramente hanno pareggiato con noi, e poi vinto a Empoli. Infatti se ricordi lo sciopero del tifo (in casa) lo fecero proprio quando c’eravamo noi.
      Ma più importante: hanno ANCHE cambiato allenatore!

  33. forumlivii

    Dzemaili dice :dobbiamo tornare quelli di un mese fa….allora nel frattempo cosa e’ successo? Donadoni con il parco di giocatori che HA ,FA’ quello che puo.’.. A mio modesto avviso chi ha scelti questi giocatori andrebbe licenziato in tronco. Questa si che sarebbe una vera SCOSSA… Il presidente Saputo si e’ fidato un po’ troppo dei suoi dirigenti , il risultato e’ sotto gli occhi di tutti. Una vera squadra e’ unita ,non come hanno fatto finora,che i giocatori si incolpano a vicenda sugli errori fatti …. Mi sembra che si siano dimenticati di collaborare tra di loro, e di come si fa a correre piu’ forte dell’avversario .Forza Bologna Sempre

  34. husky 56

    Bravi… applausi…. complimenti
    A chi date un segnale forte?
    Lo date a Nagy un ragazzo di 20 anni… e secondo voi non ha dato tutto? lo date a Kraft lo date a Masina… lo date a Helander che ha giocato una buona partita …. a Verdi che fino a quando stava bene ha tenuto su la baracca a Maietta che è sceso in campo appena è stato in grado … a Mirante che ha fatto un partitone ieri…a Krejci che pur essendo un’ ala ieri ha giocato da terzino a petkovic che sino ad ieri giocava in serie B….
    Ragazzi lo sport è questo e scommettere sui giovani vuol dire anche questo.
    La lazio è quarta in classifica l’inter ha una rosa che vale economicamente 5 volte quella del BFC per non parlare del Milan della Roma e dei gobbi dove un solo giocatore vale più dell’intera rosa del BFC.
    Questi ragazzi ieri hanno dato tutto. Ma la lazio è avanti 5 anni da noi… Le squadre contro cui dobbiamo rapportarci non sono quelle E’ il Chievo il Geoa la Samp, il Cagliari, l’Udinese… non quelle corazzate…..

    1. comodicolcusinoo

      .. certo…infatti credo che l’incazzatura derivi anche dal fatto che le squadre da te citate sono tutte davanti a noi …

    2. Manuel Ciarleglio

      …infatti abbiamo perso anche contro samp, udinese, chievo… altrimenti saremmo decimi in classifica!

  35. Andrea Bolognese

    Avrei avuto un biglietto omaggio nella hospitality del Sassuolo.
    Ma sto a casa anch’io.

  36. Sturmtruppen

    Tavecchio Rieletto….così i marpioni continueranno nella norma e le cose non cambieranno!!!

  37. SUSEZZAETURTLEIN

    Se fossi nella societa’ organizzerei un ritiro forzato per giocatori e tecnico……bisogna ritrovare grinta idee schemi semplici e sopratutto un obiettivo che non sia il quartultimo posto…….i ragazzi devono sentirsi liberi di giocare e divertirsi perche’ se hanno addosso troppe pressioni essendo molto giovani si chiudono in se stessi e per non sbagliare non azzardano e di conseguenza fanno il compitino…….
    Un bel ritiro rinfrescaidee……

    1. zvs

      Ma che pressioni dovrebbero avere?
      Pressioni le hai se ti giochi qualcosa, qui non stiamo giocandoci nulla. Non è nemmeno che non azzardano, quanto piuttosto non sanno che fare, a cominciare dall’allenatore per finire al contabile.
      E penso che ci siano mti.mugugni nello spogliatoio: mi sapresti dire quale sarebbe il centro campi titolare del BFC?

      1. lucianodezanet

        Il problema potrebbe essere proprio che non stiamo giocando per qualcosa perché altrimenti almeno la grinta ci dovrebbe essere laddove manca la qualità oppure siamo fisicamente scoppiati e qui c’entra lo staff ( preparatori in primis )da non riuscire a fare le giocate più semplici oppure è ľallenatore che li manda in totale confusione quindi come diceva qualcuno sarebbe utile un bel ritiro per capire i motivi con confronti tra giocatori dirigenti e allenatore diciamo vere e proprie confessioni .

      2. Beppe Savoldi

        Con il 4-3-3 Dzemail dovrebbe stare in panca, è assurdo che sia così ma da quando è arrivato lui il centrocampo ha smesso di funzionare. Lui ha fatto alcuni gol importanti ma gioco, non se ne è più visto. Il Bologna che più mi è piaciuto è stato quando Verdi faceva il finto 9.

        1. zvs

          come freddura ci sta, ma penso che a Goffredo non piacerebbe.
          E dimentichi quello che batte le punizioni.
          Mi spiace, ma non lo sai.nemmeno tu chi sono i titolari.

          1. Quello che batte le punizioni mi aveva già fatto uno strano effetto quei 10 min. Col Cagliari,
            Pensa te!
            L’e’ Trest’!

          2. zvs

            Allora, giochiamo a capirci: Dzemaili è titolare fisso, donsah è il sostituto, ma gli tiri 2 titolari non li sa nessuno: né donadoni, né gli osservatori, né i giocatori.
            Se una partita gioca una è quella dopo un altro non sei un titolare, anche perché le caratteristiche dei giocatori sono diverse. Poi è vero che, comunque la metti, non cambia il risultato. Ma questo è discorso diverso

    2. Andrea Bolognese

      Io se fossi in Saputo inizierei a far rotolare le teste.
      In primis quella di Bigon che con la sua faccia da prete spero che sia astemio perché la bottiglia di champagne glia infilarsi dove so io.
      Poi Fenucci che deve solo fare i conti se li sa fare e non influenzare scelte tecniche finalizzate agli inciuci con gli amici Romani : Aquadestro Torotristis e Sadit.
      Dulcis in fundo il mister Crisantemo .
      Faccia da funerale e conferenze stampa in LSD.

  38. ilSir

    Devo sciacquarmi la bocca.
    Scrivo perché non mi sta bene l’assunto : “i gruppi della Curva disertano Sassuolo e invitano tutti a fare altrettanto”.
    E tutti a dire : “Bravi, bravi…”
    Ma perché ? E’ vostro il Bologna ?
    Il fatto che vi sobbarchiate spese e disagi per seguire la squadra in trasferta non ne fa un vostro monopolio.
    Non siete più tifosi degli altri.
    Chi va allo stadio solo per le gare interne è meno tifoso di voi ?
    Chi abita a cinquecento chilometri e non vede mai una partita dal vivo è meno tifoso di voi ?
    Chi pure abita a Bologna ma ascolta solo la radio è meno tifoso di voi ?
    Chi è che decide quando è giusto far sentire la propria voce e il proprio incitamento, e quando non più ? E in base a che cosa ?
    Che cavolo vuol dire “Onora la Maglia”, formula fin troppo abusata e vuota invece come una zucca ?
    Volete vedere l’impegno ?
    State pur tranquilli che se facessero giocare me, io morirei sul campo. Però non vedo un pallone. Ho onorato la maglia ?
    Chi la onora di più ? Maietta ? Che sembra un gladiatore ma due gol su tre che subiamo son colpa sua ?
    La onorava Cacia, che se ne strafregava di tutto e di tutti ma faceva gol ? Ma andiamo.
    Volete la mia opinione ? La onorano ( o non la onorano ) tutti e nessuno, perché è una formula vuota che riempie solo la bocca di chi non ha argomenti, e non sono queste le distinzioni.
    Siete o non siete tifosi del Bologna ? L’onore e il rispetto lo dovete avere voi verso chi è tifoso come voi ( magari di più ), pur se in modo diverso.
    Perché ci deve essere qualcuno che in curva sgrida qualcun altro perché non canta, o perché non espone la sciarpa ?
    Cos’è questa identificazione paramilitare in cui “o si è con noi, o si è contro di noi” ?
    Non siete i depositari del tifo.
    Sapete purtroppo cosa c’è ? Che la Stampa quando deve parlare degli Ultras si caga addosso. Perché non se ne può parlare male.
    Perché sono “ammirevoli”, perché sono “il dodicesimo uomo”, perché fa figo sostenere il tifo Ultras.
    Oh, come siamo giovani, come siamo sbarazzini, come siamo irriverenti, come siamo alternativi.
    Ma se io voglio andare a vedere la mia squadra, che sia al “Dall’Ara”, che sia a “San Siro”, o in amichevole con la RenoCentese, non voglio che nessuno mi dica “No, non ci devi andare perché l’abbiamo deciso noi.”
    Ma dove siamo ?

    1. wooden.star

      Ma guarda che hanno “invitato” tutti a fare altrettanto. Non stanno mica ordinando, non ci saranno picchetti fuori dal Mapei Stadium ad impedire a qualcuno di entrare. Io non leggo nel comunicato né aggressività né mancanza di rispetto verso tutti gli altri tifosi, qualsiasi cosa decidano di fare.

    2. Sandro

      Speravo di non leggere mai una cosa così dell’anche “mio” Bologna, Quoto fino alla virgola.

    3. Ermixem

      Sir
      Ti ritengo uno dei più equilibrati e corretti all’interno del forum per cui vorrei provare a darti una mia idea del rapporto tifoso non ultra con l’ultra. Per motivi logistici frequento tutte le trasferte del Bolo in Piemonte, Lombardia e Liguria oltre a qualche puntata a Bologna. In trasferta vado naturalmente nel settore ospiti in un ambiente che obiettivamente non è propriamente il mio anche solo per l’età media di chi lo frequenta. Arrivare al campo scortati dalla polizia è un’esperienza che ancora mi mancava. Bene, devo dire che fino a oggi ho trovato nel settore ospiti (non conosco l’ambiente della Bulgarelli) la massima libertà di comportamento. Nessuna ti obbliga a fare o non fare qualcosa, certo se ti metti a due passi dagli ultras e resti muto come un pesce forse un po fuori luogo sei. Però il divertimento e la partecipazione di vedere una partita in mezzo o vicino al tifo organizzato non ha paragone rispetto all’ambiente dei duchini nei distinti a Bologna. Poi è altrettanto chiaro che a me dei cori a favore dei diffidati più di tanto non me ne freghi (se uno arriva a farsi bandire da una manifestazione sportiva per il proprio comportamento non ha certo la mia compassione o il mio sostegno) ma nessuno mi ha mai legnato per questo. Sono d’accordo con te che se l’invito a disertare Reggio diventasse un obbligo (stile picchetti si tempi del liceo) la cosa mi darebbe alquanto fastidio ma non credo si arrivi a ciò. Ho visto che a Marassi nella curva nord contro di noi in occasione dello sciopero del tifo, c’era comunque tranquillamente gente sugli spalti e credo che da noi succederebbe lo stesso.

      1. ilSir

        Ciao Ermixem.
        Se mi rileggi, capisci bene che il punto non è questo.
        Ognuno, nei limiti della decenza, è libero di tifare come vuole. Ci mancherebbe.
        Ciò che contesto è il ruolo di guida che si attribuisce una parte della tifoseria solo in virtù della militanza, appoggiandosi su stereotipi ottusi, ossessivi e vuoti. Facendone però parola d’ordine per un’accettazione a prescindere.
        E la Stampa li teme e, vigliaccamente, li blandisce.
        Dimmi se non è vero….

        1. Ermixem

          In effetti il mio intervento era limitato alla parte del tuo discorso relativo ad una presunta coercizione degli ultras verso chi non tifa come loro o non sventola la sciarpa al loro comando che in tutta onestà non ho mai subito. Per il resto concordo con te che di certe frasi fatte tipo onorare la maglia non se ne possa più, mi basterebbe che onorasserro lo stipendio che prendono a fine mese (a parte alcuni che si impegnano) perchè questo il calcio oggi è, un lavoro come un altro, ieri Higuain con la sciarpa del Napoli oggi con quella della Juve, ma è giusto cosi, sono dei mestieranti in senso buono, l’importante è non farne degli idoli da parte nostra. Sulla visibilità data alle iniziative degli ultras da parte dei media, può darsi che dipenda dal fatto che sono gli unici gruppi del tifo organizzato e quindi in grado di proporre qualcosa, se l’iniziativa fosse partita da 200 o 300 tifosi dei distinti probabilmente nel caso specifico avrebbe avuto la stessa evidenza. Piuttosto quello che mi lascia perplesso nel progetto Saputo è la sua idea molto nordamericana di riuscire a trasformare la partita in uno spettacolo molto più ampio in cui portare tutta la famiglia, ingozzarsi di popcorn come ha scritto un altro utente e fare ciao con la manina quando vieni ripreso dalle telecamere. Frequentando l’ambiente dello stadio, del settore ospiti , ecc, mi sembra un obiettivo ancora più remoto che pensare di vincere la Champions entro 5 anni.

        2. Manuel Ciarleglio

          Non è vero. Invece è vero che i giocatori non li vedo lottare. Difesa immobile o in esagerato ritardo sui gol. E scusate il gioco di parole su Immobile, che lui di immobile ha solo il cognome, purtroppo per noi! Visto l’andazzo della squadra lo sciopero del tifo ci sta tutto. Le persone hanno tutto il diritto di organizzarsi e INVITARE a seguire lo sciopero del tifo. Pensa: Atalanta, Chievo, Sampdoria, con giocatori che guadagnano molto meno di alcuni nostri, stanno portando a casa risultati almeno decenti. Noi da due mesi a questa parte abbiamo un tabellino di marcia simile a quelli del Crotone o del Pescara. Non scherziamo, Sir. Gli ultras hanno fatto la cosa giusta. E lo hanno fatto usando maniere e toni molto civili. Tanto di cappello per i gruppi della Bulgarelli!

    4. Fede Giu

      Sir
      Ti ritengo uno dei più equilibrati e corretti all’interno del forum per cui vorrei provare a darti una mia idea…..
      Condivido in toto il tuo pensiero ma dissento solo su una cosa…
      “Invitano”…Non altre parole…
      Quindi la gente è libera di “andare o non andare”..
      Sicuramente loro si sentano più vicini per il loro modo particolare di seguire la squadra, ma solo specificatamente “invitano”..

  39. carolei

    Regaz, siamo questi, non prendiamocela coi ragazzi, sono scarsi tutto qui. Potremmo avere 3 o 4 punti in più cambierebbe qualcosa? Non abbiamo punte, se non fai gol difficile che vinci, e noi non abbiamo chi faccia gol. In difesa siamo stati sfortunati con Maietta e Gasta, ma a quella età potevi aspettartelo. Un centravanti che faccia gol e una seconda punta decente sono minimo 25 milioni, meglio se 30, roba da sciuri.

  40. acero rossoblu

    io abito a 27 klm da reggio non andrò
    la vedrò su sky…. abbiamo toccato il fondo… il mister mi sembra che crei + confusione che coesione…
    il calcio è un gioco semplice,anche da spiegare,si vince divertendosi, se si è una squadra…
    non retrocederemo….ma facciamo pena,e questo atteggiamento è inaccettabile.

    1. Andrea Bolognese

      Moralmente saremo da retrocessione.
      Certi spettacoli a Crotone Pescara e Palermo non si sono mai visti.

  41. mangone n.1

    I Gruppi vanno ringraziati perchè fanno tanto, io questa volta non sono per niente d’accordo ma fa lo stesso…

    andare e far capire che ci siamo sempre, NON per gli 11 ma per la maglia

  42. VamosBien

    Dagli anni della prima retrocessione in B ce ne sarebbero state di occasioni di disertare in massa lo stadio, ma non mi risulta sia mai stato fatto.
    Perché ora? Forse perché non ci si riesce a capacitare come una proprietà del genere possa produrre una simile mediocrità?
    Sarebbe interessante che qualcuno riuscisse a fare una classifica tra le potenzialità economiche del proprietario e il risultato sul campo. Secondo me siamo ad un altro risultato negativo a livello mondiale; degno di essere messo assieme a quello di prendere gol e perdere in 11 contro 9.
    Ma che questo “sciopero” abbia qualche risultato pratico ho i miei dubbi. E’ evidente come la squadra abbia dei giovani di prospettiva che però devono ancora farsi le ossa, e giocatori di esperienza che purtroppo sembrano alla frutta.
    Il calo di tensione dovuta alla salvezza da tutti annunciata e qualche infortunio fisico ed arbitrale ha rotto l’equilibrio fragile di questa squadra. L’allenatore non la sta aiutando. La particolare condizione di classifica ha invece fatto pensare alla dirigenza di non rinforzare la squadra a Gennaio.
    Secondo me ha più bisogno di sostegno questa squadra di altre del passato che veramente giocavano contro l’allenatore o facevano altri tipi di giochi.
    Questa dei tifosi della curva mi sembra una “sclerata” figlia di questa situazione assurda, ma credo saranno i primi a pentirsi.

    1. leonardolg93

      Stare in curva a sostenere questa squadra, svogliata senza gioco senza carattere che non corre mai che mon pressa mai fidati che è molto peggio di quando seguivo e incitavo lanna zenoni volpi e tutti i bidoni dell epoca che si facevano schifo ma almeno s impegnavano….ieri ho portato un mio amico che non veniva da anni allo stadio ed è rimasto sconvolto, forse un martire sostiene questo scempio non un tifoso

      1. VamosBien

        Se 93 è il tuo anno di nascita te ne sei persi degli orrori. Te lo garantisco io.

  43. stykygol41

    A caldo ho pensato fosse giusto disertare la trasferta , ma poi pensandoci bene dico che e un emerita caxxata, al malato si sta vicino non lo si abbandona.

    1. leonardolg93

      Malati eravamo quando avevamo le pezze al culo, quando i giocatori non sapevano se si pigliavano lo stipendio e lottavano….questi fanno vomitare gli si dovrebbe bruciare la casa altroché malati e malati

      1. GibSG

        Sì, facciamo la guerriglia urbana, dai…ma sei fuori? Ma cosa vuoi bruciare, datti ben ‘na calmata che è meglio!!

    2. zvs

      Per te la squadra, i giocatori sono malati? Per me no, semplicemente ci sono problemi di gestione tecnica e tattica.

      1. salisbury1951

        con più passa il tempo con più comincia a pensare che abbiamo molte idee in comune, e questa squadra anche se ave sse 5/6 punti in più la mia opinione non cambierebbe, squadra , dal dopo chievo in poi, senza capo ne coda, senza idee , la partita di ieri che è stato il punto + basso, la tattica del BFC di ieri ?? girare palla in orizzontale , fra l’altro lentamente, fino a quando la Lazio ti portava via la palla ed andava in contropiede, grandeee, Masina ala?? un controsenso, Kraft appena tolto i punti e subito in campo???, N’Baye è ancora nostro??? Helander invece mi è piaciuto, considerando poi che veniva da un lungo infortunio mi pare che non sia male, ha chiuso alcune situazioni precarie, Verdi giù al posto di Destro ??bah, certo non sono io a dover insegnare a Donadoni come si mette una squadra in campo, ma se poi la squadra che gioca inanella queste prestazioni di basso profilo, diciamo così, qualche colpa l’avranno anche loro ma la principale credo a chi vada imputata, in una intervista mi pare che abbia detto che non direbbe mai ad un macellaio come si taglia il filetto, vero, ma se il filetto scopri che non è buono perchè tagliato male, qualche dubbio sul macellaio me lo pongo anche se non capisco un caxxo, ce ne sarebbe da dire ma mi fermo qua

        1. zvs

          Essere un professionista non ti impedisce di fare errori, se poi le tue scelte si rivelano sbagliate con una certa frequenza diventa un problema.
          Helander non puoi giudicarlo per ieri: a parte il gol, di cui è corresponsabile, resta che ieri l’andamento era piuttosto anomalo

          1. salisbury1951

            certo che si, ma gli errori cominciano a sommarsi, e gli ultimi mi sembrano evidenti anche agli occhi di un non-tecnico, se poi da spiegazioni del suo agire, non a me, ma a chi di dovere, sarebbe meglio, per Helander ho solo detto che nella partita di ieri non mi è dispiaciuto, ma per giudicare un giocare a volte non basta neppure un campionato, figurati se posso dare giudizi dopo una partita

      2. stykygol41

        E un modo ironico dire e “malata” si potrebbe anche dire che non ha un buon medico…

  44. leonardolg93

    Vorrei sapere quanti di quelli che dicono che i ragazzi devono continuare ad essere sostenuti quando non hai mai un segnale ne dal campo ne dalla società da mesi e mesi(anzi ti dicono che va tutto bene) sono abbonati in curva

  45. toro

    352 – freddura della sera

    Frequentavo quella ragazza da due anni ed ecco che cominciano le pretese: “Voglio sapere come ti chiami”

    buona notte a tutti toro
    ———————————————————————————————————————
    il 21 marzo inizierò a parlare del nostro raduno che faremo (in data da stabilirsi) a Manzolino di Castelfranco da Susezza.
    Quest’anno vi saranno grandi cose, la prima delle quali sarà la nostra presenza.
    ———————————————————————————————————————

  46. Filippo

    Fanno benissimo.
    Non ho più parole per descrivere questo Bologna. Non si può mostrare un’ atteggiamento del genere in partita.
    I giocatori dicono anche di dare il loro meglio. Sinceramente se questo è il loro dare il massimo sono seriamente preoccupato.
    Piuttosto che affrontare le partite contro le grandi così sarebbe bene non scendere neanche in campo. Tanto a che serve.
    Basta che ci fanno un goal e per il Bologna diventa impossibile recuperare.
    Siamo una squadra che non fa goal, fare goal per noi è un impresa mostruosa. Figuriamoci farne due.
    Seriamente non ricordo neanche una partita dove il Bologna abbia recuperato dopo una situazione di svantaggio.
    Contro la Lazio la mossa per cercare di recuperare è stata togliere verdi per mettere destro il quale non ha toccato neanche un pallone.
    Contro il Sassuolo il risultato purtroppo è già scritto.
    Ho perso speranze per quest anno.

      1. Filippo

        Sì ok contro il Palermo ma poi nulla. Obbiettivamente è difficile aspettarsi che questa squadra possa farti 3 goal, recuperando da una situazione di svantaggio

    1. VignoNettuno

      Io non penso ne che facciano bene ne male..solo che si son stracciati…giustamente i maroni..COME TUTTI. Io spero che dopo il 2 campionato di fila che il bologna avrà (presumo) se non il primo il secondo peggior attacco della Serie A…QUALCUNO cè una freccia in su? qualcuno si faccia delle domande. Ma non per finta. Con rispetto a destro: Mattia grazie di tutto ..è vero occorre anche una squadra che ti metta in condizione di segnare..Ma : Di Vaio chi aveva che lo faceva segnare?? (prima di Ramirez e compagnia bella). Pres : COMPRARE UNA PUNTA!!!!!

      1. danteRB

        Babbo,mi compri la BMW?Certo,ma prima dimostrami che sai guidare una 500….

  47. Claudio

    Io non so quanto sia giusto, ma ho la massima stima per i gruppi della curva che alla fine sono quelli che si fanno un c..o andando in trasferta e sostenendo sempre la squadra. Davanti allo spettacolo vergognoso della squadra qualsiasi decisione prenderanno la riterrò come giusta

  48. Diabolik

    In un certo qual modo il messaggio della curva è da condividere perché non se ne può più con questa barzelletta( riprendo la parola di Mingo del post precedente). Intanto, cerco un pò di sdrammatizzare( ma è la verità), io e il mio fidanzato riprenderemo a fare l’amore alla prossima vittoria del Bologna. Buona serata a tutti.

  49. VamosBien

    La programmazione lenta del supermagnate Saputo alla fine ha mandato in “sclero” anche i tifosi, dopo che i giornalisti ci sono andati da un pezzo.
    E’ un pò come fidanzarsi con Belen e questa ti dice che te la darà tra due/tre anni, ma nel frattempo la devi accompagnare tutte le domeniche in noiosi pomeriggi di shopping. Qualcuno dirà che vale la pena aspettare…del resto l’alternativa è la signora Pina….

  50. Renzo Tosi

    A me questa contestazione pare fuori luogo. Il Bologna, a parte quello che scrivevano giornalai vari, che al Bologna non hanno mai voluto bene, ha giocato decorosamente fino alla trasferta di Cagliari (le prime tre partite del girone di ritorno avevano fruttato 7 punti, ma potevano essere 9 se a Cagliari non si fossero messi di mezzo il solito arbitro sfavorevole – che ora ci scordiamo – e una punizione-monstre di Boriello), poi è venuto l’1-7 (che cosa ci ha guadagnato il Napoli a infierire in quella maniera?) ed è successo esattamente quello che l’anno scorso è capitato alla Roma dopo l’1-7 contro il Bayern: la squadra si è scomposta nella smania di rifarsi, e l’allenatore è andato ‘in banana’. Così contro il Milan abbiamo attaccato scriteriatamente col risultato che sappiamo, poi con la Samp vincevamo e meritavamo la vittoria, ma il signor arbitro ha inventato un rigore contro e abbiamo perso la testa, poi con l’Inter abbiamo fatto una buona partita (il risultato giusto era 0-0) ma alla fine presi dalla solita frenesia ci siamo fatti infilare come polli, a Genova, be’ lasciamo stare questa è solo sfiga. Ieri invece abbiamo fatto schifo contro una squadra decisamente molto forte, e il risultato è stato giusto: abbiamo dimostrato di non avere schemi offensivi e Donadoni ha mostrato tutta la sua attuale abulia. Anch’io ho protestato, ma non mi vanno certe prese di posizione, che non guardano la realtà: entriamo in campo, come la Roma l’anno scorso, con quell’1-7 sulle spalle. Poi Donadoni sta facendo errori madornali su errori madornali, e soprattutto Destro in un tempo non si è mai degnato di partecipare al gioco. L’avevamo accolto come un campione, ma i campioni si vedono sul campo.

    1. Andrea Bolognese

      Non si protesta per i risultati ma per lo schifo che si vede in campo.
      Ci sta perdere contro una signora squadra come la Lazio.
      Ma ce modo e modo.

  51. odioigobbi

    Voglio dire la mia,anche se da un mese seguo tutti i campionati tranne quello italiano…mi risulta che il Bologna abbia 28 pt…senza le rapine che ha subito in questa stagione (ho assistito a furti che nemmeno l’anno di moggiopoli,retrocessione con 42 pt avevo visto) ne avrebbe come minimo 37,ad 1 punto dal decimo posto con una prospettiva di 50 punti finali.Considerando che la squadra è tra le più giovani della serie a sarebbe un ottimo risultato e sono convinto che senza queste porcherie l’avrebbe raggiunto,ma non giustifico questo crollo dovuto,secondo me in gran parte alla mafiosissima lega italiana e federazione italiana arbitri,ma un calciatore di a,anche se giovane deve comportarsi da professionista e nelle ultime gare interne non mi risulta l’abbia fatto…capitolo società…da più di un anno affermo che il gruppo romano è limpido come uno scarico fognario…non vedo l’ora che si levino dai coglioni…un’ultima considerazione su Joey,il mio idolo! Per me l’errore basilare è quello di aver acquistato una società italiana,sicuramente l’avrà fatto per le sue origini ed i suoi interessi personali,ma può essere così sprovveduto uno degli uomini più ricchi del mondo ad acquistare un prodotto gestito dalla mafia??? fossi stato al suo posto avrei acquistato un club inglese,molto meno marcio e con tifosi e giornalisti meno ignoranti e in malafede.Leggo che adesso c’è una diatriba tra tifosi pro trasferta a Reggio e tifosi contro (gruppi organizzati Andrea Costa),ognuno faccia quello che si sente senza essere condizionato da altri,la penso così perchè non sono mai stato pecora,ma capobranco,io ribadisco che tornerò a militare nella Nord e a fare trasferte solo quando percepirò che il calcio italiano sarà sano,non accadrà mai?allora continuerò a dedicarmi ad altro anche se il Rossoblù me lo porterò dentro una bara…

    1. Andrea Bolognese

      Io seguo il campionato italiano e dico che coi punti che faremo alla fine raggiungeremmo una quota punti con la quale saremmo retrocessi nei campionati di serie A di sempre.
      Un record da ricordare

  52. Vecchio gufo

    Rispetto per la decisione della curva…un messaggio trasversale per tutti quanti. Cmq la curva invita non andare poi ognuno farà come meglio crede…qui non si obbliga nessuno,spero sia chiaro.

  53. Ladri bianconeri

    Contestazione giusta occorre dare un segnale e prendere le distanze.
    Giocatori che ogni tre passaggi uno lo sbagliano, uno lo fanno al compagno in linea a pochi metri e uno retropassaggio a Mirante.
    Palloni recuperati a centrocampo forse due a partita, palloni persi…. si è perso il conto.

    1. Beppe Savoldi

      Qui la colpa è all’80% dei giocatori e il 20% del tecnico. Donadoni non è il mio allenatore preferito ma per giocare così male i giocatori ci stanno mettendo del loro, non ci sono scuse.

      1. Andrea Bolognese

        Giocatori sono tristi per colpa dell’allenatore.
        Con un altro almeno riderebbero di piu

        1. Beppe Savoldi

          I giocatori non sono tristi, sono svogliati e senza voglia di sacrificarsi uno per l’altro. Questo è un segnale negativo, non si aiutano perchè non si sopportano, trovare chi e perchè è compito del mister e della società.

    1. Riccardo

      Ha in foto bulgarelli, dubito abbia 18 anni, cosi a naso..però scrive k anziche ch..

          1. cerchiobis

            adesso non ho nemmeno voglia di studiarlo a fondo ma per esempio qui ci sono diversi fake in giro:)) anche non difficili da scoprire

    1. Col Ciuccio non lo vista,
      Con la Samp. C siamo sciolti come….
      Col Milan (e non è la prima ci ha pensato Robby)
      Con L’inter non hai fatto gol a dei Tristi, ma Tristi!!!!!
      Col Genoa l’hai cacciata nel Cesso,
      E ieri iniziato il 2′ tempo sarei andato a casa!

      Destro e Verdi insieme hanno fatto (se sbaglio mi corriggerete?) 8 Banane
      E l’artista tira giù Verdi dopo (e ribadisco DOPO 25 MIN.)
      vece di Bruno!
      Il fondo lo ha toccato a tenere in campo Viviani…..
      Come se fossimo a corto di centrocampisti…..
      Blerim fral’altro era
      Era spento come un Lampione alle 14:00!!!!

      Forza Bologna Styky!
      Eh Basta!

  54. Andrea Bolognese

    BIGON UN PUNTO IN PIÙ DELL’ANNO SCORSO.
    FORSE VOLEVI DIRE UN PUNTO IN PIÙ DELLA TERZULTIMA.
    VERGOGNA VERGONA VERGOGNA
    TORNA DA SETTI. TORNA A VERONA.

  55. antozo

    la curva ha preso una decisione dolorosa ma più che comprensibile… la squadra e la società devono capire gli errori fatti e rimediare prima possibile, così non va davvero, se l’unico obiettivo rimastoci era quello di valorizzare i nostri giovani, ecco che nemmeno i nostri giovani si valorizzano in questo modo! Non vorrei che ci fossero strane intenzioni su Donsah e Di Francesco, perchè non giocano? perchè Mbaye in panca quando Krafth fa oibò?

  56. m4rgherit0ni

    A mio modesto avviso la curva ha preso troppo tempo nell arrivare a questa decisione, ma ciò non toglie che è meglio tardi che mai.
    Non sono in grado di avere tutte le certezze che la maggior parte ha nell accusare il mister, con questo non voglio dire che non abbia le sue colpe su quanto visto fin ora.
    Rimane che sti ragazzotti devono imparare la lezione che è sempre molto morbida rispetto a altre piazze.