Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

I diritti TV della Serie A per il triennio 2018-2021 a Sky e Perform, possibili accordi per evitare il doppio abbonamento

I diritti TV della Serie A per il triennio 2018-2021 a Sky e Perform, possibili accordi per evitare il doppio abbonamento

Sky e Perform si sono aggiudicati i diritti televisivi della Serie A per il periodo 2018-2021. Ad annunciarlo Gaetano Miccicchè, presidente della Lega Serie A: «È stato raggiunto un importo superiore a 973 milioni di euro, circa un 20% in più rispetto alle offerte di gennaio». Nello specifico, Sky si è aggiudicata i primi due pacchetti di diritti TV per complessive 266 partite annue con un’offerta da 780 milioni di euro medi annui per tre anni, mentre Perform ha messo sul piatto 193 milioni annui per l’ultimo pacchetto, quello da 114 match. Miccichè ha poi spiegato che «sono in corso trattative tra Sky e Perform per la ritrasmissione dei match di Serie A. Mi auguro che i tifosi italiani non siano costretti ad acquistare due abbonamenti per avere la possibilità di vedere tutto il calcio in TV».
In attesa di eventuali accordi di ritrasmissione, dunque, Sky trasmetterà il posticipo della domenica sera e quello del lunedì, oltre a due partite del sabato (ore 15 e 18) e tre della domenica (distribuite tra le 15 e le 18). Perform ha invece in mano il pacchetto con l’anticipo delle 20:45 del sabato, il match domenicale delle 12:30 e uno della domenica alle 15. Grande soddisfazione per Antonio Zappia, amministratore delegato di Sky Italia, che ha commentato: «Da sempre puntiamo a valorizzare il racconto del calcio italiano, esaltando il bello di questo sport. Sky oggi è orgogliosa di poter offrire ai clienti il meglio del calcio in esclusiva, insieme alla migliore esperienza televisiva e alla totale libertà di scelta, anche grazie alla possibilità di vedere i contenuti attraverso molteplici piattaforme tecnologiche».