Ammenda di 3.000 euro al Bologna, nessuna sanzione all'Inter per i cori sul 2 agosto

La Curva Bulgarelli è pronta, col Milan una coreografia che farà storia

Archiviato il pareggio con l’Empoli e posto sulla salvezza anche il sigillo dell’aritmetica, il Bologna si ritroverà domani per iniziare a preparare la sfida di sabato sera contro il Milan, ultimo match casalingo della stagione. Per quell’occasione i tifosi della Curva Bulgarelli sono già al lavoro da settimane: con il ricavato della vendita di una maglietta creata ad hoc verrà infatti realizzata una maxi coreografia destinata ad entrare nella storia del tifo rossoblù. Si tratta, a quanto trapela, di uno striscione che coprirà l’intero settore: 2.400 metri quadrati con i simboli della città, ovvero San Luca, San Petronio, il Nettuno, le Due Torri e Palazzo d’Accursio. Lo stesso chairman Joey Saputo, pur non riuscendo ad essere presente allo stadio, avrebbe chiesto di avere le foto della coreografia.
Una salvezza da festeggiare e un Dall’Ara che si preannuncia spettacolare. Ci sono tutti gli ingredienti per non mancare, sabato alle 20:45, con i biglietti della stessa Bulgarelli e della Tribuna Family già esauriti e la prevendita per gli altri settori che prosegue a gonfie vele. Dai gruppi della Curva arriva un invito rivolto anche a tutti gli altri presenti: portare sciarpe e bandiere rossoblù, per fare il modo che il Dall’Ara sia tinto solo di rosso e di blu, i colori del cuore e dell’orgoglio. Insomma, sugli spalti lo spettacolo è assicurato. Donadoni e i suoi ragazzi hanno garantito che faranno di tutto per non deludere le attese anche sul campo, al fine di congedarsi nel migliore dei modi dal proprio pubblico.