Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

L'orgogliosa rivendicazione del patrimonio storico

La FIGC istituirà una commissione sugli scudetti contesi, sarà coordinata da Matteo Marani

In apertura del Consiglio Federale tenutosi ieri a Roma, il presidente della FIGC Gabriele Gravina ha illustrato al Consiglio una proposta relativa all’istituzione di una commissione che analizzi, con un approccio storico/scientifico, le diverse richieste pervenute alla Federcalcio (tra cui quelle di Bologna, Genoa, Lazio e Torino) riguardo all’assegnazione di scudetti di stagioni sportive dell’inizio del secolo scorso. A tal proposito, Gravina ha poi ottenuto delega per dare incarico al vicepresidente della Fondazione Museo del Calcio Matteo Marani di coordinare una commissione composta da ricercatori e professori universitari. «Solo così – ha commentato Gravina – ritengo si possa finalmente dare valore al senso storico dei fatti e consentire a tutti di farsi la propria opinione, senza preconcetti o precostituite posizioni faziose dettate dal tifo». Il club felsineo, al pari del Torino, intende chiedere l’assegnazione del titolo di campione d’Italia 1926-1927, revocato ai granata per illecito sportivo e rimasto vacante, mentre il Genoa punterà a fare chiarezza sulla discussa stagione 1924-1925, che si concluse con il trionfo del Bologna nella finalissima contro l’Alba Roma.