La Lega Serie A rompe con Mediapro, torna in gioco Sky

La Lega Serie A rompe con Mediapro, torna in gioco Sky

Nel tardo pomeriggio l’assemblea di Lega Serie A ha votato all’unanimità la risoluzione del contratto con Mediapro, che a febbraio si era aggiudicata i diritti come intermediario offrendo 1,50 miliardi di euro a stagione per il triennio 2018-2021, non ritenendo sufficienti le garanzie finanziarie presentate. Oggi il gruppo spagnolo ha presentato una garanzia di 186 milioni, chiedendo l’attivazione dell’iter per arrivare al lancio del canale tematico, ma ai club non è bastato. Arrivati a questo punto, la titolarità dei diritti TV della Serie A per il suddetto triennio torna nella mani della Lega, ed è presumibile che proprio quest’ultima avvierà le trattative private per la vendita diretta agli operatori. Nei giorni scorsi, in particolare, si era parlato di un’offerta combinata Sky-Perform di circa 950-970 milioni a stagione.