Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

In Serie A solo 6 vittorie atalantine al Dall'Ara, di cui 4 negli ultimi 15 anni

Lo snodo della stagione rossoblù è adesso

Tutto sembra scontato, tutto sembra già segnato: una salvezza facile facile, vista la pochezza delle ultime quattro in classifica, e un campionato (di fatto appena cominciato) che potrebbe diventare noia assoluta. Questo perché il Bologna non sembra in grado di ambire a qualcosa di più di un 12°/16° posto. A mettere a nudo la ‘pochezza’ di questa squadra ci ha pensato l’Atalanta di Gasperini, che al Dall’Ara ha dominato in lungo e in largo senza lasciare il minimo dubbio sul valore della truppa rossoblù. Questo è sicuramente il momento più complicato dell’era Saputo, perché è venuto a mancare l’entusiasmo. Non c’è un obiettivo che vada oltre al semplice mantenimento della categoria e il mercato non ha portato un’altra stella capace di attirare e far sognare la gente, uno come Destro per intenderci, accolto da una folla impazzita di gioia al suo arrivo sotto le Due Torri.
Attenzione però, perché se il Bologna vuole davvero adagiarsi ad un girone di ritorno ‘noioso’ dovrà prima mettere in cascina un altro po’ di punti. Lo snodo importante è adesso. Il Pescara ospiterà il Cagliari mentre gli uomini di Donadoni saranno di scena a Udine. Se gli abruzzesi non dovessero fare posta piena, l’allarme rientrerebbe immediatamente, ma se dovesse verificarsi il contrario, nel turno successivo si dovrebbe restare con le antenne drittissime, con il Pescara che affronterà il Crotone e il Bologna che avrà un match decisivo contro l’Empoli per non essere risucchiato nella lotta salvezza. Sarà importante, anzi, fondamentale arrivare all’incontro di Pescara con più di sei lunghezze di vantaggio, perché un’eventuale sconfitta all’Adriatico accorcerebbe notevolmente le distanze e creerebbe malumori e paure inaspettate. Arrivati appena alla 15^ giornata è sicuramente presto per spaventarsi, certo è che il programma a crescere della società non sta mantenendo le aspettative. Tre partite per chiudere i conti, sorprese non ne vogliamo.

© Riproduzione Riservata