Lo 'spezzatino' non basta più, la Serie A pronta ad una svolta epocale

Lo ‘spezzatino’ non basta più, la Serie A pronta ad una svolta epocale

Per il momento è solo un’indiscrezione, ma il rischio che le abitudini dei tifosi di calcio italiani vengano ulteriormente scombussolate sembra davvero dietro l’angolo. La Lega Serie A starebbe infatti per approvare una modifica che stravolgerebbe il calendario del massimo campionato, con le partite suddivise in dieci diverse fasce orarie dal venerdì al lunedì. Il prossimo derby di Milano, che verrà disputato sabato 15 aprile alle 12:30, può quindi essere visto come il primo assaggio di una svolta epocale, dettata principalmente dal desiderio di aumentare l’audience da parte delle televisioni e dalla voglia dell’intero movimento di conquistare i mercati asiatici. Anche se, vista la fatiscenza degli stadi, la poca affluenza di pubblico e soprattutto la scarsa competitività del torneo, il rischio è quello di dare eccessiva visibilità ad un prodotto di basso valore. In attesa di saperne di più, ecco come potrebbe svilupparsi ogni turno di campionato a partire dalla stagione 2017-2018:

  • venerdì alle 20:45
  • sabato alle 12:30
  • sabato alle 15:00
  • sabato alle 18:00
  • sabato alle 20:45
  • domenica alle 12:30
  • domenica alle 15:00
  • domenica alle 18:00
  • domenica alle 20:45
  • lunedì alle 20:45

Senza dimenticare che molto probabilmente si giocherà anche a Santo Stefano e a Capodanno, esattamente come accade in Inghilterra. Stando a quanto riportato dal ‘Corriere della Sera’, per il via libera definitivo mancherebbero solo alcuni passaggi tecnici relativi alla stesura del calendario, poi lo ‘spezzatino’ si trasformerà in un vero e proprio tour de force.

© Riproduzione Riservata