Una giornata di squalifica per Nagy

Nagy: “Abbiamo il dovere di combattere per ogni punto a disposizione”

Per il giovane talento ungherese Adam Nagy, nella sua prima stagione con la maglia del Bologna, 26 presenze complessive, la maggior parte di buon livello. Ai ragazzi di Donadoni, chiamati a migliorare i 42 punti ottenuti lo scorso anno, manca ancora la vittoria contro una delle cosiddette ‘grandi’, così come al numero 16 manca il primo gol in rossoblù, due obiettivi da raggiungere da qui al 28 maggio. Oggi, intanto, il centrocampista ha fatto il punto della situazione sul piano personale e del collettivo ai microfoni di Bfc Tv.

Il primo anno a Bologna: un bilancio – «Devo ammettere che i miei primi due mesi sono stati un po’ difficili, ma penso sia una cosa normale. Mi sono trasferito in un altro Paese, non conoscevo i miei compagni di squadra, adesso però sono molto felice perché ormai quel momento è passato e posso essere davvero me stesso, sia nello spogliatoio che in campo mi sento finalmente a mio agio. Sono contento di essere qui, spero di poter aiutare la squadra con prestazioni sempre più all’altezza».

I consigli di Donadoni – «Il mister mi dice sempre quali sono gli aspetti in cui devo migliorare, e io sono dello stesso avviso. In pratica, devo essere più incisivo nella metà campo avversaria ed essere anche più aggressivo. Sono molto contento di questo, perché con l’aiuto di Donadoni posso imparare diverse cose davvero utili per diventare un buon centrocampista».

Tante big in calendario – «Qui in Italia tutte le partite sono difficili, questo però gioca a nostro vantaggio perché abbiamo l’opportunità di migliorare di continuo. Questi ultimi due mesi saranno molto impegnativi ma abbiamo il dovere di combattere per ogni punto a disposizione».

Con la Roma senza paura – «Domenica contro la Roma sarà un match molto importante e sicuramente molto difficile, ma dobbiamo scendere in campo convinti di potercela fare: vogliamo dimostrare ai nostri tifosi che il nostro obiettivo è quello di vincere e conquistare i tre punti. Dobbiamo mettere in campo tutto quello che abbiamo anche nelle sessioni di allenamento, così da prepararci a dovere e ottenere il massimo in questo finale di stagione».