Niente alibi, solo cronaca: tutti gli errori arbitrali che hanno danneggiato il Bologna

Niente alibi, solo cronaca: tutti gli errori arbitrali che hanno danneggiato il Bologna

Una mattina qualcuno si alzò e, non avendo niente di meglio da fare, coniò il detto: «A fine stagione torti e favori arbitrali si compensano sempre». Una colossale falsità, per non dire di peggio, un po’ come la legge dei grandi numeri e altre fantomatiche regole non scritte che infestano il mondo del calcio. Se così fosse, il Bologna si dovrebbe aspettare ricchi premi e cotillons da qui al termine della stagione, considerando i tantissimi errori che hanno penalizzato i rossoblù dallo scorso agosto fino ad oggi. Di seguito l’elenco completo, aggiornato dopo la 25^ giornata di campionato, dal quale emerge come quasi tutte queste sviste abbiano inciso in negativo sul risultato finale. Nessun alibi, solo la realtà dei fatti: i ragazzi di Roberto Donadoni hanno gettato e stanno continuando a gettare alle ortiche diversi punti per demeriti propri, ma ne hanno persi altrettanti per colpa dei direttori di gara.

1^ giornata (21/08/2016), Bologna-Crotone 1-0, arbitro Gavillucci: minuto 23, punteggio 0-0, gol annullato a Krejci per fuorigioco inesistente.

6^ giornata (25/09/2016), Inter-Bologna 1-1, arbitro Celi: minuto 36, punteggio 0-1, al 36′ Verdi e Perisic si strattonano a vicenda, punizione assegnata all’Inter e gol di Perisic su cross di Candreva.

7^ giornata (02/10/2016), Bologna-Genoa 0-1, arbitro Maresca: minuto 43, punteggio 0-0, Gastaldello riceve un cartellino giallo molto severo dopo un duello con Simeone, se la prende con il direttore di gara e viene espulso; minuto 62, punteggio 0-0, spinta di Veloso (già ammonito) su Destro in area, rigore non concesso; minuto 67, punteggio 0-0, Perin esce dall’area con il pallone ancora fra le mani, l’arbitro non se ne accorge e lascia proseguire; minuto 87, punteggio 0-1, Dzemaili espulso per un tackle deciso ma non violento su Ninkovic.

8^ giornata (16/10/2016), Lazio-Bologna 1-1, arbitro Di Bello: minuto 96, punteggio 0-1, Wallace si lascia cadere in area senza subire alcun contatto e il direttore di gara, su segnalazione dell’addizionale di porta, concede il rigore che consente ad Immobile di pareggiare.

9^ giornata (23/10/2016), Bologna-Sassuolo 1-1, arbitro Irrati: minuto 8, punteggio 0-0, pestone di Magnanelli sul piede di Verdi in area, l’arbitro lascia proseguire.

10^ giornata (26/10/2016), Chievo-Bologna 1-1, arbitro Pasqua: minuto 24, punteggio 0-0, Gobbi sgambetta Verdi in area, il direttore di gara non fischia il penalty.

11^ giornata (29/10/2016), Bologna-Fiorentina 0-1, arbitro Valeri: minuto 42, punteggio 0-1, intervento killer di Badelj sulla caviglia di Mbaye, il centrocampista croato non viene neanche ammonito.

12^ giornata (06/11/2016), Roma-Bologna 3-0, arbitro Giacomelli: minuto 14, punteggio 0-1, Juan Jesus trattiene per un braccio Sadiq in area, l’arbitro lascia correre; minuto 33, punteggio 0-1, Szczesny atterra Sadiq lanciato a rete all’ingresso dell’area, per il direttore di gara è tutto regolare; minuto 77, Fazio spinge Ferrari nell’area piccola, l’arbitro non concede il rigore.

16^ giornata (11/12/2016), Bologna-Empoli 0-0, arbitro Guida: minuto 59, punteggio 0-0, Bellusci spinge alle spalle Destro in area e lo fa cadere, il direttore di gara lascia proseguire.

21^ giornata (22/01/2017), Bologna-Torino 2-0, arbitro Ghersini: minuto 18, punteggio 0-0, Rossettini trattiene e ostacola Destro nell’area piccola, l’arbitro sorvola.

22^ giornata (29/01/2017), Cagliari-Bologna 1-1, arbitro Pairetto: minuto 85, punteggio 0-1, Tachtsidis (già ammonito) interviene da tergo su Pulgar e viene graziato; minuto 88, punteggio 0-1, Viviani (già ammonito) entra in scivolata su Tachtsidis tirando indietro il piede al momento del contrasto e viene espulso con rosso diretto; minuto 90, punteggio 0-1, Borriello parte in posizione di fuorigioco, arriva al limite dell’area e cade a terra dopo una reciproca trattenuta con Krafth, il direttore di gara espelle il difensore svedese e concede al Cagliari la punizione che porterà al pareggio.

23^ giornata (04/02/2017), Bologna-Napoli 1-7, arbitro Massa: minuto 25, punteggio 0-2, Callejon respinge di mano a pochi metri dalla porta un tentativo di Destro, l’arbitro concede il rigore ma lo spagnolo viene soltanto ammonito; minuto 32, punteggio 0-2, Masina commette fallo su Mertens al limite dell’area con Maietta pronto a recuperare e viene espulso, il belga calcia la punizione tre metri più avanti e realizza il terzo gol.

24^ giornata (12/02/2017), Sampdoria-Bologna 3-1, arbitro Fabbri: minuto 81, punteggio 0-1, Pulgar respinge in area con il fianco destro un cross di Bereszynski, il direttore di gara prima lascia proseguire, poi su segnalazione del guardalinee fischia il rigore che dà il via alla rimonta blucerchiata.

25^ giornata (19/02/2017), Bologna-Inter 0-1, arbitro Mazzoleni: minuto 68, punteggio 0-0, Eder rifila un calcio a Dzemaili proprio sulla linea dell’area di rigore, l’arbitro è a pochi metri dell’azione e non solo non concede il penalty, ma addirittura lascia proseguire.