Okwonkwo:

Okwonkwo: “Felice per me e per la squadra, i gol li dedico a mia mamma”

Con tre gol decisivi in una manciata di minuti è l’uomo del momento in casa rossoblù. Orji Okwonkwo, 19 anni da Benin City, si sta imponendo sul palcoscenico della Serie A come uno dei giovani più interessanti in circolazione. Oggi il giovane attaccante nigeriano è stato intervistato da Sky Sport e ha rilasciato le seguenti dichiarazioni:

Momento magico – «Sono davvero contento non solo per i miei gol, ma soprattutto per la squadra, che dopo quattro sconfitte è tornata alla vittoria contro Verona e Sampdoria».

Maturazione in atto – «Il primo gol in Serie A, contro il Sassuolo, mi ha regalato una grande emozione. Donadoni alla fine mi ha rimproverato perché mi sono tolto la maglia per festeggiare, e aveva ragione, ma cercate di capire: novantesimo scaduto, prima rete in A che vale tre punti, mi sono lasciato un po’ andare. Poi però ho imparato la lezione, a Verona sono andato a recuperare il pallone in fondo alla rete per riportarlo a centrocampo. E tre minuti dopo Donsah ha segnato il 3-2».

Ruolo preciso – «Nasco come attaccante centrale ma posso giocare anche esterno, a destra o a sinistra».

Dedica speciale – «Tutti i gol che segno sono per la mia mamma, che mi segue dalla Nigeria insieme al resto della famiglia. Presto vorrei portarli a vivere qui a Bologna con me».