Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Paramatti:

Paramatti: “Per me Bologna-Spal è una grande emozione, spero che a vincere sia il calcio”

Ieri pomeriggio al pub Clandestino di Ferrara, nel corso della tavola rotonda ‘Bologna-Ferrara: cosa ci separa?’, organizzata dalle redazioni de LoSpallino.com e Zerocinquantuno.it per celebrare il ritorno del derby nel massimo campionato, anche il grande ex di entrambe le squadre Michele Paramatti ha parlato della sfida tra rossoblù e biancazzurri. Di seguito, suddivise per argomenti principali, tutte le sue dichiarazioni.

Partita speciale – «Per me Bologna-Spal è semplicemente una grande emozione, non sento la contrapposizione tra le due squadre. La cosa curiosa è che sono nato il 10 marzo 1968, e l’ultima partita della Spal in Serie A prima di questa stagione risaliva proprio a quel giorno. I rossoblù vogliono vincere, così come vogliono vincere le altre partite, mentre magari la Spal guarda al club più titolato come un punto di arrivo e ci tiene ancora di più a fare bella figura: quello che per i biancazzurri è il Bologna, per i rossoblù è la Juventus, se vogliamo metterla giù in questo modo».

Tifo e professionismo – «Non è un mistero che io sia cresciuto tifando per la Juventus, ma una volta che diventi professionista tutto cambia. Nel momento in cui indossi una maglia, sposi al 100% quella causa, e infatti quando col Bologna mi è capitato di segnare ai bianconeri è stata una gioia immensa. Anche adesso, dall’esterno, vivo il calcio come un bellissimo sport, una splendida passione, ma non ci perdo la testa».

No agli eccessi, dentro e fuori dal campo – «In generale penso che la rivalità tra le due squadre, così come quella tra le tifoserie, non sia da esaltare, anzi, credo che la cosa migliore sia quella di gustarsi un match che si preannuncia divertente e sostenere a gran voce i propri colori. Lo stesso discorso vale per il campo, ben venga l’agonismo ma non si vada oltre, il calcio è pur sempre un gioco».

© Riproduzione Riservata