Una rivoluzione da non fallire

Saputo fa gli auguri al suo Bologna e propone una targa per ricordarne la fondazione

Il 3 ottobre 1909 veniva fondato il Bologna Football Club, il cui primo presidente fu un odontoiatra svizzero di nome Louis Rauch. Da allora sono passati 108 anni e 30 presidenti, e oggi la bacheca rossoblù può vantare 7 scudetti, 2 Coppe Italia, 3 Mitropa Cup, 1 Coppa Intertoto, 1 Coppa di Lega Italo-Inglese e il Torneo Internazionale dell’Expo di Parigi del 1937. Come quel giorno di ottobre di più di un secolo fa, anche oggi il club è nelle mani di un patron straniero, il magnate italo-canadese Joey Saputo, che attraverso Bfc Tv ha voluto fare gli auguri al suo Bologna, ricordando la storia passata e puntando lo sguardo su quella ancora da scrivere: «Ogni volta che passo per il centro della città non posso fare a meno di pensare che proprio qui, in quella che al tempo si chiamava via Spaderie e oggi non esiste più, fu fondato il Bologna. La nostra storia straordinaria parte da qui – sottolinea il chairman camminando esattamente in quella zona – e non va mai dimenticata. Anzi, mi piacerebbe proporre al Comune di mettere una targa per ricordare che qui è cominciato un cammino meraviglioso, ricco di successi, e fare in modo che anche i più giovani se ne ricordino ogni volta che passano. Era il 3 ottobre 1909, 108 anni fa: buon compleanno Bologna!».