Saputo di ritorno a Bologna, il patron assisterà ai match contro Roma e Juventus

Saputo: “Obiettivo 48-50 punti. Tante squadre su Verdi, prenderemo le decisioni migliori per la squadra”

Cena natalizia allo stadio Dall’Ara per il Bologna, con il patron Joey Saputo a fare gli onori di casa davanti alle telecamere di Sky Sport 24. Di seguito, suddivise per argomenti principali, tutte le dichiarazioni rilasciate dal numero uno del club rossoblù.

Milan e Juve, sconfitte amare per motivi diversi – «La Juventus è una squadra fortissima e l’abbiamo trovata in un ottimo momento di forma, noi però non abbiamo giocato al massimo del nostro potenziale. Questo non dico mi abbia fatto arrabbiare, ma certamente sono rimasto un po’ deluso. Anche col Milan, visti i recenti risultati dei rossoneri, abbiamo perso dei punti che potevamo portare a casa».

Napoli forte su Verdi – «Ci sono anche altri club su Simone, non solo il Napoli. È bello sapere che le big sono interessate ai giocatori del Bologna, ma noi dobbiamo prendere le decisioni migliori non solo per il ragazzo ma anche e soprattutto per la squadra: Bigon se ne sta occupando, lascio a lui il compito di decidere. Riguardo ad una sua cessione a gennaio non posso dire né sì né no, nel senso che dovremmo valutare un’eventuale offerta e nel contempo il nostro programma, dove possiamo arrivare in questo campionato. Lasciar partire uno come Verdi a metà stagione è difficile per noi, ma nel contempo dobbiamo capire quella che è la realtà attuale del calcio. Il suo valore? Ho affrontato l’argomento con Bigon e con Fenucci, ci siamo fatti un’idea ma rimane nella nostra testa, non mi piace parlarne pubblicamente».

Obiettivo metà classifica – «Se dovessimo chiudere il girone d’andata con altri 4 o 6 punti, in proiezione saremmo una squadra da circa 50 punti. Il nostro obiettivo dichiarato è quello di fare meglio delle stagioni passate, e se arrivassimo a quota 48-49-50 potremmo parlare di un bel campionato. E poi certo, sarebbe importante iniziare a raccogliere qualche vittoria contro le grandi, sia in casa che in trasferta».