Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Segna Palacio, poi ci pensa Skorupski: il Bologna si impone a fatica 1-0 sul Norimberga

Segna Palacio, poi ci pensa Skorupski: il Bologna si impone a fatica 1-0 sul Norimberga

Il Bologna conclude il suo periodo di ritiro in Austria scendendo a Bressanone per affrontare il Norimberga, formazione tedesca neopromossa in Bundesliga. Inzaghi prosegue nel solco del 3-5-2, dando spazio a quasi tutti gli elementi non impiegati martedì contro l’Huddersfield Town: Skorupski in porta, linea difensiva formata da De Maio, Gonzalez ed Helander, centrocampo con Mattiello, Dzemaili, Pulgar, Orsolini e Krejci, e in attacco il tandem sudamericano Palacio-Santander. Sul versante opposto Köllner opta invece per un 4-1-4-1, con Petrak in cabina di regia e il classe 1995 Palacios di punta, sostenuto sulle corsie laterali da Salli e Ishak.
La gara si sviluppa su buoni ritmi e al 6’ è Skorupski a compiere la prima parata, bloccando un colpo di tacco di Palacios. La risposta rossoblù arriva un minuto dopo, quando Santander entra in area e appoggia un pallone invitante a Orsolini, che si divora l’occasione sparando alle stelle. Al 9’ Skorupski viene ancora chiamato in causa, stavolta da un diagonale di Ishak, mentre al 10’ Palacio salta il portiere Bredlow in uscita ma vede il suo tentativo salvato quasi sulla linea da Margreitter. Di lì a poco Pulgar, colpito in precedenza alla gamba sinistra, è costretto al cambio (al suo posto Kingsley), una brutta notizia addolcita parzialmente dalla rete del vantaggio, che arriva al 19’: incursione centrale di capitan Dzemaili, tocco al suo fianco per Palacio e piatto destro all’angolino del numero 24.
Da quel momento in avanti le emozioni lasciano spazio alla noia, con tanta imprecisione in fase di possesso e scarsa lucidità negli ultimi venti metri, sia da una parte che dall’altra. Al 25’ un errato retropassaggio di Helander lancia verso la porta il camerunese Salli, fermato con le cattive da Gonzalez al limite dell’area senza alcun fischio da parte dell’arbitro, e prima dell’intervallo c’è spazio anche per un’incornata troppo debole e centrale di un Santander (volenteroso ma ancora piuttosto indietro di condizione) su cross di Mattiello, più preciso e presente all’interno della manovra rispetto al suo omologo mancino Krejci.
Nella ripresa la qualità del match cala ulteriormente, con i felsinei intenti a non sbilanciarsi e i teutonici, tra un errore e l’altro, alla ricerca del pareggio. Al 57’ Skorupski è bravissimo nella risposta di piede su un sinistro sporco di Palacios da posizione favorevole, poi al 70’ è Gonzalez a sfiorare un clamoroso autogol inzuccando una punizione tagliata di Valentini. I due allenatori operano numerose sostituzioni ma lo scenario non cambia e a farsi preferire è sempre il Norimberga, che al 79’ va ad un soffio dal pareggio: sassata di Leitbold dalla distanza, deviazione miracolosa di Skorupski sulla traversa, sfera rimessa in mezzo da Kerk e tap-in a botta sicura di Knöll neutralizzato a corpo morto da Helander.
È l’ultimo sussulto di una partita oggettivamente brutta, condizionata dal caldo e dalla stanchezza nelle gambe dei giocatori. Bologna apprezzabile nella fase centrale del primo tempo, trascinato dalla grinta di Dzemaili e dalla classe di Palacio (i migliori in campo insieme a Skorupski), poi quasi solo Norimberga, squadra grintosa e organizzata ma sul piano tecnico abbastanza povera. A una settimana dal debutto ufficiale in Coppa Italia c’è ancora molto lavoro da fare per Inzaghi, con l’aggravante degli infortuni occorsi a Donsah e Pulgar, sperando che quella rimediata dal cileno si riveli solo una forte contusione. Resta comunque la soddisfazione per la vittoria e per aver mantenuto la porta inviolata, oltre alla consapevolezza di trovarsi nel pieno di una vera e propria fase di transizione. La ricetta per affrontarla? Evitare gli allarmismi e munirsi di una buona dose di pazienza.

IL TABELLINO

BOLOGNA (3-5-2): Skorupski; De Maio (73’ Calabresi), Gonzalez, Helander; Mattiello (73’ Mbaye), Dzemaili, Pulgar (12’ Kingsley), Orsolini (60’ Svanberg), Krejci (73’ Dijks); Palacio, Santander (60’ Falcinelli).
All.: Inzaghi F.

NORIMBERGA (4-1-4-1): Bredlow; Valentini, Margreitter, Mühl, Leibold; Petrak (73’ Erras); Salli (60’ Zrelak), Bahrens (73’ Bauer), Fuchs (73’ Tillman), Ishak (73’ Kerk); Palacios (60’ Knöll).
All.: Köllner

Arbitro: Amabile di Vicenza
Ammoniti:
Espulsi:
Marcatori: 19’ Palacio (B)
Recupero: 1’ pt, 4’ st 

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it