Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Una giornata di squalifica per Mbaye e Soriano, anche Romagnoli salterà Milan-Bologna

Soriano: “Bologna con un’altra mentalità, non molliamo mai. Il gol contro il Cagliari un momento bellissimo”

Le due vittorie consecutive raccolte di recente dal Bologna hanno significato tanto per tutta la squadra, ma per Roberto Soriano hanno avuto un significato ancora più speciale. Nel match casalingo contro il Cagliari il numero 21 è riuscito a sbloccarsi, trovando la sua prima rete in maglia rossoblù, e nella successiva trasferta si è preso una bella rivincita verso una squadra, il Torino, nella quale non era riuscito a dimostrare il suo grande valore. Raggiunto quest’oggi dai microfoni di Bfc Tv, il centrocampista di scuola Bayern Monaco ha ripercorso le due gare in questione e ha fatto il punto sul finale di stagione che attende lui e i suoi compagni.

Che vittoria all’Olimpico! – «Quella di Torino è stata una gara difficile, siamo partiti male andando in svantaggio dopo pochi minuti, poi però siamo stati molto bravi a reagire. Facendo il nostro gioco siamo riusciti prima a pareggiare e quindi a portarci in vantaggio, e a quel punto ci siamo anche visti annullare il gol di Sansone che avrebbe chiuso la partita. Nonostante questo non abbiamo mollato, ormai la nostra mentalità è quella di chiudere le partite il prima possibile».

Il primo bacio in rossoblù – «Il gol contro il Cagliari è stato un momento bellissimo, lo cercavo da tanto. Non sono un bomber, ma ogni tanto segno e andare in rete mi mancava. Sul momento mi è scappata anche qualche lacrima di gioia, ero molto felice di essere riuscito a dare una mano ad una squadra che mi piace e ad un grande gruppo».

Testa bassa e lavorare – «Vincere due partite di fila è stata una grande soddisfazione, ma sappiamo di non aver fatto ancora niente. Dobbiamo tenere i piedi per terra e lavorare, magari approfittando della sosta per ricaricare le forze e ripartire al massimo. Da qui alla fine ci aspettano diverse sfide difficili, ma possiamo fare grandi prestazioni e ottenere ancora tanti punti: se siamo al 100% abbiamo qualità per creare tanto calcio contro chiunque».

Nessuna tabella – «Non amo fare calcoli, anche perché spesso capita di sbagliarli, preferisco pensare solo alla prossima partita contro il Sassuolo. Già domenica prossima possiamo trovare dei punti, poi passo dopo passo cercheremo di dare una grande soddisfazione ai nostri tifosi».

Trasferte ostiche – «Il calendario non ci dice che possiamo vincere solo in casa, dobbiamo pensare di fare tre punti ogni volta che scendiamo in campo. Poi è naturale che gli scontri diretti vadano vinti, perché ci consentirebbero di fare un salto in classifica e consolidare la categoria».