Un brutto Empoli rialza la testa, Udinese e Genoa non sono al sicuro

Un brutto Empoli rialza la testa, Udinese e Genoa non sono al sicuro

A tre giornate dal termine del campionato (quattro per i rossoblù di Mihajlovic, che giocheranno domani sera contro il Milan in un ambiente tutt’altro che sereno) manca ancora la terza squadra che andrà a far compagnia a Chievo e Frosinone. Sì, perché pur giocando un match tutt’altro che brillante contro una Fiorentina ormai in caduta libera (un solo punto sui dodici disponibili da quando Montella ha raccolto l’eredità del dimissionario Pioli), oggi i ragazzi di Andreazzoli hanno riaperto giochi che sembravano ormai chiusi (ma forse lo sono comunque, e andremo a spiegarlo) e si sono portati a sole due lunghezze di distanza dall’Udinese di Tudor e a quattro dal Genoa di Prandelli.
Complicato il calendario dei toscani, che in successione incontreranno la Sampdoria (ma i blucerchiati se la sentiranno di ‘aiutare’ l’odiato Grifone, regalandogli di fatto la salvezza?), il Torino e l’Inter: a occhio e croce potrebbero arrivare quattro punti, anche se negli ultimi turni i risultati diventano materia strana e difficilmente pronosticabile, in tal senso il calcio italiano non cambierà mai. Più facile, sempre sulla carta, il cammino dei friulani, che dopo il pareggio con l’Inter alla Dacia Arena dovranno vedersela con Frosinone, Spal e Cagliari, squadre che ormai non hanno più nulla da chiedere a questa stagione.
Nel calderone, come detto, è caduto anche il Genoa (oggi 1-1 casalingo contro la Roma con tanto di rigore fallito da Sanabria al 95’), che sabato prossimo avrà un impegno proibitivo a Bergamo contro l’Atalanta, poi però ospiterà un Cagliari verosimilmente in vacanza e farà visita alla solita Fiorentina più morta che viva. Restano infine con qualche piccolo pensiero Bologna (37 punti e una gara in meno) e Parma (38), ma risulta davvero difficile anche solo ipotizzare le due emiliane invischiate di nuovo nella lotta retrocessione: forse la quota salvezza potrebbe essere a 36.

SERIE A – CALENDARIO LOTTA SALVEZZA

PARMA (38): Bologna, FIORENTINA, Roma.
BOLOGNA (37): Milan, PARMA, Lazio, NAPOLI.
GENOA (36): Atalanta, CAGLIARI, Fiorentina.
UDINESE (34): Frosinone, SPAL, Cagliari.
EMPOLI (32): Sampdoria, TORINO, Inter.

N.B.: in maiuscolo le gara in casa, Bologna una partita in meno, Frosinone (24) e Chievo (15) già in Serie B.

© Riproduzione Riservata

Foto: Getty Images