Di Vaio:

Di Vaio: “Ripartiamo da Donadoni, vogliamo far crescere i nostri giocatori e inserire qualche innesto”

Questa mattina il club manager del Bologna Marco Di Vaio è intervenuto ai microfoni di Radio 1, durante la trasmissione ‘Radio anch’io sport’, per fare il punto della situazione in casa rossoblù. Di seguito, suddivise per argomenti principali, tutte le sue dichiarazioni.

Avanti con Donadoni, si pensa al futuro – «La nostra volontà, come ribadito ieri dall’amministratore delegato Claudio Fenucci, è ripartire da Roberto Donadoni anche per la prossima stagione, ed ora che la salvezza matematica è in cassaforte inizieremo a costruire l’anno che verrà, parleremo con l’allenatore e con la proprietà e stileremo i programmi futuri».

Crescita sul campo e fuori – «Per il nostro club le infrastrutture sono fondamentali, in particolare lo snodo dello stadio Dall’Ara sarà importante per i nostri sviluppi. In due anni e mezzo il presidente ha investito nella società più di 100 milioni, prendendo il Bologna in Serie B, cercando di costruire un patrimonio tecnico giovane e di prospettiva. Per tornare grandi servono tempo e pazienza, ma la direzione è quella giusta. Di recente abbiamo anche presentato una nuova ala del nostro centro tecnico, riportando anche a Casteldebole tutto il settore giovanile. Ogni giorno tutti noi mettiamo qualcosa di nostro nel Bologna, sempre di più».

Organico attuale e mercato – «Vogliamo dare continuità tecnica a questa squadra, permettendo ancora di crescere ai nostri giocatori, che quest’anno si sono espressi a corrente alternata, insieme a qualche nuovo innesto che certamente arriverà dal mercato. Sappiamo che nel prossimo campionato questi ragazzi ci daranno molto di più, e ripeteremo con più continuità partite come quelle di ieri».