Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Torna il campionato di serie A dopo la sosta invernale

Torna il campionato di Serie A dopo la sosta invernale

Quest’anno la sosta invernale per il campionato di Serie A è giunta dopo il periodo delle festività natalizie. Per la prima volta si è giocato regolarmente sia a cavallo di Natale che di Capodanno, probabilmente per assecondare le esigenze di diritti televisivi. Questo però non ha creato alcun ostacolo allo spettacolo e alle gare che si sono viste nel corso delle scorse settimane. Dopo il periodo di sosta il campionato prosegue con la seconda giornata del girone di ritorno: da qui in poi sarà una lunga volata scudetto. Secondo i principali bookmaker ed esperti del settore, sarà ancora una volta la Juventus a vincere il titolo di squadra campione d’Italia. La quotazione del Napoli, nonostante il primo posto e un numero sbalorditivo di vittorie nel girone di ritorno, è più bassa rispetto alla squadra allenata da Massimiliano Allegri. I motivi sono molteplici, e uno dei più rilevanti è legato al precedente titolo di campione d’inverno.
Due anni fa la squadra di Maurizio Sarri aveva concluso il girone di andata come prima in classifica, ma alla fine si era vista recuperare il gap dalla Juventus di Allegri. A parte il precedente però, altri numeri ci dicono di una flessione della squadra partenopea: le reti realizzate nella prima fase del girone di andata, sono lentamente diminuite, tanto che dopo la gara con il Milan, il Napoli ha concluso 4 partite su 6 segnando meno di 2 reti. Questo ha fatto emergere anche i limiti dell’organico della squadra di Maurizio Sarri, nonostante la gara contro il Torino abbia scongiurato questo momento difficile con una vittoria in trasferta per 1-3. La Juventus non a caso, ha il miglior attacco di questa stagione, seguita dalla Lazio di Simone Inzaghi. Quello che però secondo gli esperti è il vero limite di questo Napoli è la mancanza di un vero turn-over. Allegri e Di Francesco sono gli unici tecnici che praticano un vero turnover con risultati efficaci. Anche l’Inter, che durante la prima parte della stagione ha dominato e contrastato lo strapotere del Napoli, ha un organico insufficiente, che fa emergere grossi limiti, specialmente nel suo reparto offensivo.
Non è un caso se più del 70% dei gol e delle occasioni da rete arrivano dalla coppia Icardi-Perisic: se non segnano loro, la squadra resta a secco. Problemi in attacco anche per la Roma, squadra meno prolifica tra le prime otto formazioni del campionato. La Roma, pur con una gara in meno, ha segnato 19 reti in meno rispetto alla Juventus di Allegri, un numero sicuramente da prendere in considerazione. Certo, il campionato è ancora abbastanza lungo, cosa che sotto il punto di vista delle scommesse sportive dovrebbe regalare grandi emozioni per gli appassionati. Dopo ogni gara controlla le quote sportive su 888sport.it, adesso che ci sono ancora 19 turni da disputare più i due recuperi Sampdoria-Roma e Lazio-Udinese. I giochi non sono ancora fatti, e questo non riguarda solo la testa della classifica, ma anche la parte medio-bassa, con un Benevento che nelle ultime tre gare ha iniziato a raccogliere qualche punto, pur restando ancora nettamente staccata dal gruppetto composto da Verona, Crotone, Spal e, con un po’ di margine, Cagliari, Sassuolo e Genoa. Escludendo quindi il Benevento, che appare con un piede già di ritorno in Serie B, la lotta per la salvezza riguarda almeno sei-sette squadre, che dovranno giocarsi la carta per rimanere ancorati in massima divisione.