Le prime statistiche sul Bologna 2019-2020

Le prime statistiche sul Bologna 2019-2020

Il punto sulle prime 6 giornate di Serie A

Piazza particolare, quella di Bologna Dopo la seconda sconfitta stagionale (1-0 a Udine), i primi musetti lunghi si son già fatti vedere a Piazza Maggiore. In effetti, è come se la sconfitta subita allo scadere contro la Roma abbia momentaneamente rotto l’incantesimo felsineo. In realtà, però, l’incantesimo sembra essersi rotto sulla traversa colpita da Sansone dal dischetto di Genoa. Cucchiaio evitabile? Col senno di poi, sempre. Ma quando ci si ricorda dei gol di Totti all’Olanda e Pirlo all’Inghilterra, si passa facilmente a parlare di personalità. Mah…

Il calendario del Bologna

Fatto sta che il prossimo scontro diretto arriverà praticamente tra un mese, il 27 ottobre. Infatti, Bologna-Sampdoria si giocherà solo dopo Bologna-Lazio (subito prima della sosta) e Juventus-Bologna (subito dopo il rientro dalle Nazionali). E quindi qualcuno ha cominciato a preoccuparsi, dato che dopo la partenza sprint, nelle ultime 3 partite in 7 giorni è arrivato un solo punto. In totale sono comunque 7 dopo 6 giornate.

Le statistiche più interessanti del Bologna

Al momento, gli appassionati di scommesse sul calcio, possono prendere appunti: in Serie A, al Dall’Ara, la X del Bologna ritarda da ben 10 partite; sono ben 10 dunque gli ‘1-2’ (gare senza pareggi) consecutivi in casa dei rossoblù. E dato che nelle ultime ore si è parlato molto della mancanza di concretezza offensiva, va detto anche che in casa il Bologna segna consecutivamente da ben 9 partite di Serie A (9 ‘Gol Casa’ consecutivi).

Pensate un po’ che la sconfitta contro la Roma (a dire il vero mica così meritata, anzi!) ha interrotto una serie in corso di ben 8 ‘1’ (vittorie) consecutivi al Dall’Ara, dove 4 partite delle ultime 5 sono finite in ‘Gol’ (a segno entrambe le squadre) e ben 7 delle ultime 8 hanno offerto un ‘Over 2.5’ (più di 2 gol complessivi a gara).

Le statistiche di Bologna-Lazio

Va detto che anche la Lazio è in cerca di continuità, e che in trasferta non pareggia da 9 partite in campionato. Finora, nonostante qualche ‘Over 2.5’ e la tendenza a segnare sia in casa che in trasferta, la Lazio vanta solo due statistiche da urlo. Infatti, ha offerto addirittura 17 ‘Under 3.5’ nelle ultime 18 trasferte di campionato, dove è reduce addirittura da una serie in corso di ben 22 ‘Multigol 1-4’ consecutivi. Praticamente, tra lo scorso campionato e le prime 3 trasferte di questa stagione, le partite dei biancocelesti hanno sempre offerto almeno un gol e mai più di 4.

Una chiosa sul Bologna

Questo Bologna ha chiuso la scorsa stagione con un vero e proprio miracolo, che prima ha portato la salvezza matematica e poi il raggiungimento del sogno espresso da Mihajlovic, il 10° posto. Quest’anno la squadra ha rimesso in pratica gli stessi principi tattici dello scorso anno, votati alla qualità, all’aggressività che ha sempre caratterizzato il calcio di Sinisa, e ad una determinazione che nelle ultime giornate sembra sia un po’ mancata.

Così come era mancata nel primo tempo di Brescia, prima che lo stesso Mihajlovic chiamasse lo spogliatoio e ordinasse la rimonta, poi festeggiata la sera con la sorpresa che gli hanno fatto gli stessi calciatori. Ecco, il Bologna deve sentire il fuoco! De Leo, dopo Genova, aveva dichiarato: «La squadra è unita, non cerchiamo un colpevole».

Ecco, il Bologna deve ripartire da qui, da quel SENTIRSI SQUADRA imparato con Mihajlovic.