4 settimane di stop per Gastaldello e Maietta, 2 per Destro

Il Bologna gioca ma non punge, con l’Empoli un deludente 0-0

Il Bologna per rialzare subito la testa dopo la mazzata di Udine, l’Empoli per rispondere alla vittoria di ieri del Crotone e allontanarsi nuovamente dalla zona retrocessione, la sfida del Dall’Ara è già uno snodo importante nel campionato di due squadre che stanno attraversando un periodo complicato. Donadoni riparte dal solito 4-3-3, ritrova capitan Gastaldello al centro della difesa e conferma Torosidis e Mounier sulla corsia di destra, affidando le chiavi della mediana a Viviani. Martusciello, privo dell’infortunato Pucciarelli, si affida alla coppia d’attacco Mchedlidze-Maccarone, con Dioussé in cabina di regia e Saponara sulla trequarti.
Il primo tempo si sviluppa su ritmi piuttosto bassi e regala pochissime emozioni, nonostante un predominio netto dei rossoblù, incapaci però di creare occasioni da gol degne di questo nome. Concentrazione alta, grinta e tanti palloni recuperati, ma anche molte scelte sbagliate in sede di ultimo passaggio per i padroni di casa, fra cui si segnalano in particolare Masina, Krejci e Nagy. Ed è proprio dell’ungherese la prima conclusione del Bologna verso la porta, al 39’ dal limite, un destro a giro preciso ma troppo debole per impensierire Skorupski. Un minuto dopo è invece Destro a provarci, sempre da fuori area, con il portiere polacco che controlla in due tempi la rasoiata del bomber. Gli ospiti mettono fuori la testa solo una volta, al 45’, abbastanza per mettere i brividi a Mirante: palla di Saponara per Maccarone, botta in diagonale dell’attaccante e splendida deviazione in corner del numero 83. Si va così al riposo sullo 0-0, e tutto sommato è giusto così.
Nella ripresa gli uomini di Donadoni entrano in campo con ancora più determinazione per provare a sbloccare il risultato, e finalmente qualcosa in avanti inizia a muoversi. Al 3’ Saponara rischia un clamoroso autogol con un tocco all’indietro su punizione di Viviani, che a sua volta sfiora il palo al 22’ con un gran mancino dai venti metri. Masina intanto lascia il campo per infortunio e viene sostituito da Krafth, mentre Di Francesco rileva uno spento Mounier e al 27’ offre un preciso assist a Destro, che incorna bene ma non riesce ad inquadrare il bersaglio. Si tratta ormai di un assedio rossoblù, con Krejci che sfiora la rete sia al 28’ di punta su cross di Dzemaili che al 35’, quando il suo diagonale si perde a lato di un soffio. La chance più clamorosa capita però al 41’ sulla testa di Destro, che si getta alla perfezione su un lancio di Krafth ma tutto solo davanti a Skorupski spedisce la sfera sopra la traversa. È il segnale definitivo che il match non si sbloccherà, nonostante qualche interessante guizzo del giovane Okwonkwo nel finale.
Un passo avanti sul piano del temperamento e della prestazione, seppure contro un avversario assai modesto che si è limitato a difendere per tutti i novanta minuti, un altro passo indietro su quello del risultato. Anche oggi un’ulteriore conferma sul fatto che la salvezza sia ampiamente alla portata di questa squadra, visto il livello delle ultime quattro in classifica, ma per guadagnare posizioni e vivacizzare un po’ una stagione fin qui assolutamente anonima serve ben altro. In attesa del ritorno di Verdi, la cui fantasia manca come l’acqua nel deserto, c’è ancora tanto da lavorare per fare meglio, sul rettangolo verde e magari anche sul mercato.

IL TABELLINO

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Torosidis, Maietta, Gastaldello, Masina (7’ st Krafth); Nagy, Viviani, Dzemaili; Mounier (25’ st Di Francesco), Destro, Krejci (37’ st Okwonkwo).
A disp.: Da Costa, Sarr, Ferrari, Mbaye, Morleo, Oikonomou, Donsah, Taider, Floccari.
All.: Donadoni

EMPOLI (4-3-1-2): Skorupski; Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual; Krunic, Dioussé, Croce (32’ st Buchel); Saponara; Mchedlidze, Maccarone (11’ st Maccarone).
A disp.: Pelagotti, Pugliesi, Barba, Cosic, Dimarco, Maiello, J. Mauri, M. Pereira, Tello A., Marilungo.
All.: Martusciello

Arbitro: Guida di Torre Annunziata
Ammoniti: 22’ st Costa (E), 30’ st Croce (E), 45’ st Pasqual (E). 48’ st Krafth (B), 48’ st Dzemaili (B), 50’ st Buchel (E)
Espulsi:
Marcatori:
Recupero: 1’ pt, 5’ st

© Riproduzione Riservata