Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Bologna, spettacolo avvilente: il Torino passa 1-0 al Dall’Ara

Il Bologna ad un passo dalla matematica certezza di restare in Serie A, il Torino praticamente già in salvo, al Dall’Ara ci sono tutti i presupposti per un sabato pomeriggio tranquillo, senza particolari assilli di classifica, anche se la voglia dei rossoblù di far festa davanti ai propri tifosi (circa ventimila) è tanta. Donadoni, ancora orfano di molti potenziali titolari, riparte da un 4-3-3 con Oikonomou nell’insolito ruolo di terzino destro, Brienza mezzala e la coppia di esterni Rizzo-Giaccherini a supporto di Floccari unica punta. Sul versante opposto Ventura si affida al consueto 3-5-2 con Vives in cabina di regia, Peres e Molinaro sulle corsie laterali e Martinez al fianco di Belotti in avanti.
L’avvio di primo tempo lascia presagire un match vivace: al 3’ un’improvvisa ripartenza granata porta al tiro Martinez, il cui diagonale viene respinto da Mirante, mentre al 6’ sono i felsinei a rendersi pericolosi con una botta di Floccari murata in corner da Glik dopo un bello scambio tra Diawara e Constant. È un fuoco di paglia, perché i ritmi si abbassano quasi subito e la monotonia prende il sopravvento, rotta soltanto da una rasoiata centrale di Vives al 10’ a da una bella combinazione Diawara-Rizzo al 25’, con il cross basso dell’ex doriano che non viene racconto a centro area da Giaccherini. Nell’ultimo quarto d’ora gli ospiti provano a prendere in mano le redini del gioco attraverso una lunga fase di possesso palla, senza però riuscire a creare occasioni da gol. Si va così al riposo tra gli sbadigli degli spettatori e nell’intervallo Donadoni decide di sostituire Rizzo con Zuniga, passando al 3-5-2.
La ripresa sostanzialmente è ancora più noiosa e tutto lascia pensare che il pareggio, come previsto, sia un risultato gradito ad entrambe le squadre, che non fanno quasi nulla per vincere. Unica eccezione il palo colpito al 12’ da Giaccherini, pescato a tu per tu con Padelli da un lancio di Taider e sfortunato col sinistro a non inquadrare per pochi centimetri il bersaglio grosso. I granata vivacchiano a centrocampo, Maietta e compagni li osservano senza esagerare con il pressing e il pubblico inizia a spazientirsi, senza però ottenere alcuna reazione da parte dei rossoblù. Anzi, al 45’ è il Torino a sfiorare la rete del vantaggio in contropiede, con Martinez che da pochi passi angola troppo la mira e grazia Mirante.
A pensar male sembra l’errore ideale per blindare uno scialbo 0-0, ma nei minuti di recupero accade qualcosa di inaspettato. Belotti riceve palla in area, Rossettini lo sgambetta leggermente e l’arbitro Abisso concede il penalty. Dal dischetto si presenta lo stesso centravanti dell’Under 21, che insacca le sfera e regala ai suoi un successo tanto pesante quanto incredibile per quello che si era visto in campo fino a quel momento. Per fugare ogni dubbio, non si sta certo parlando di una partita concordata, ma semplicemente di un classico ‘volemose bene’ di fine stagione evaporato proprio al novantesimo. Il Bologna scherza col fuoco e si brucia nel modo peggiore e più doloroso, e adesso il rischio è che la stessa cosa possa avvenire in classifica: il distacco dalle avversarie, in attesa dei risultati della 33^ giornata, resta cospicuo, ma sperare soltanto nelle disgrazie altrui è un esercizio rischioso che non paga quasi mai.

IL TABELLINO

BOLOGNA (4-3-3): Mirante; Oikonomou, Rossettini, Maietta, Constant (15’ st Masina); Taider (35’ st Brighi), Diawara, Brienza; Rizzo (1’ st Rizzo), Floccari, Giaccherini.
A disp.: Da Costa, Stojanovic, Mbaye, Ferrari, Gastaldello, Krafth, Crisetig, Pulgar, Acquafresca.
All.: Donadoni

TORINO (3-5-2): Padelli; Bovo, Glik, Moretti; B. Peres, Baselli, Vives (25’ st Gazzi), Obi (35’ st Farnerud), Molinaro; Belotti, Martinez.
A disp.: Castellazzi, Ichazo, Maksimovic, Gas. Silva, Zappacosta, Maxi Lopez.
All.: Ventura

Arbitro: Abisso di Palermo
Ammoniti: 13’ pt Rossettini (B), 28’ pt Brienza (B), 41’ pt Bovo (T), 37’ st Masina (B), 49’ Mirante (B)
Espulsi:
Marcatori: 48’ st rig. Belotti (T)
Recupero: 0’ pt, 4’ st
Note: 20.655 spettatori (di cui 12.734 abbonati)

© Riproduzione Riservata