Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Dzeko risponde a Pulgar e salva la Roma contro un ottimo Bologna, al Dall'Ara è 1-1

Dzeko risponde a Pulgar e salva la Roma contro un ottimo Bologna, al Dall’Ara è 1-1

Torna la Serie A dopo la pausa per gli impegni delle Nazionali e si riparte dalla sfida del Dall’Ara tra il Bologna, alla caccia del decimo posto, e la Roma, chiamata a difendere la terza posizione dagli assalti di Inter, Lazio e Milan. Donadoni, orfano dello squalificato Mirante e dell’affaticato Dzemaili, torna al 4-3-3 e si affida all’esordiente Santurro in porta, con Poli e Donsah ai lati di Pulgar in mediana, Palacio (oggi capitano) di punta e la coppia di ali Verdi-Di Francesco sugli esterni. Sul versante opposto Di Francesco, atteso mercoledì dal big match di Champions League a Barcellona, schiera comunque la miglior formazione possibile e rinuncia soltanto a Dzeko, sostituito da Schick, in un 4-2-3-1 sorretto a centrocampo da De Rossi e Strootman. Prima del calcio d’avvio, un doveroso minuto di silenzio in memoria di Emiliano Mondonico e Fabrizio Frizzi, quest’ultimo grande tifoso rossoblù e omaggiato con vari striscioni dalla Curva Bulgarelli.
Partono fortissimo i giallorossi, ma sulla loro strada trovano i guantoni di Santurro, bravo a distendersi lateralmente su un velenoso tentativo di Schick al 6’ e strepitoso nell’intervento su un’incornata di De Rossi al 7’. Usciti indenni dalla sfuriata iniziale degli avversari, i padroni di casa cominciano a mettere la testa fuori dal guscio, e al 16’ Donsah ci prova senza fortuna con un colpo di testa su cross di Poli. Un minuto dopo Nainggolan è costretto al cambio per un problema muscolare, e al 18’ il Bologna trova la rete del vantaggio: serie di rimpalli in area, tocco all’indietro di Di Francesco per Pulgar e rasoiata letale del cileno nell’angolino. La Roma sembra accusare il colpo ma al 29’, sugli sviluppo di un corner, va ad un passo dal pareggio con Strootman, che da sottomisura coglie un clamoroso palo. Nel finale di tempo, però, sono ancora i felsinei a farsi preferire, con Palacio che al 40’ viene servito alla perfezione da Pulgar ma si allunga il pallone proprio sul più bello. Si va così al riposo sull’1-0, tra gli applausi del pubblico di fede rossoblù.
La ripresa si apre con un possesso palla continuo ma piuttosto sterile degli ospiti, che schiacciano Palacio e compagni nella propria metà campo ma senza mai rendersi realmente pericolosi. Le occasioni da gol latitano e i due allenatori provano quindi a cambiare qualcosa, inserendo rispettivamente Orsolini al posto di Di Francesco e Dzeko in luogo di El Shaarawy. A rivelarsi vincente è la mossa del tecnico romanista, perché al 31’, dopo una perentoria discesa di Perotti sulla fascia sinistra, Dzeko anticipa sia Helander che Santurro di testa e realizza il pareggio. Verdi, ancora una volta encomiabile sul piano del sacrificio, prova a trascinare fuori i suoi, ma le energie sono sempre meno e l’ultimo quarto d’ora per gli emiliani è di pura apnea, fatta eccezione per una discesa di Donsah stoppata da Florenzi al 46’.
Fortunatamente anche la lucidità dei giallorossi inizia a calare, e i brividi per Santurro sono tutti in una botta dalla distanza di Perotti che si perde sul fondo al 47’ e in un potente traversone basso di Kolarov al 48’. Intanto il redivivo Krejci rileva un esausto Verdi (e in tribuna piovono fischi su Donadoni, che replica in maniera piuttosto stizzita), e dopo quattro interminabili minuti di recupero il Dall’Ara può finalmente tirare un sospiro di sollievo: è 1-1, e nel complesso è giusto così. Ottima prestazione di squadra e altro punto prezioso per il Bologna, di nuovo contro una big del campionato, un ulteriore tassello per avvicinarsi alla parte sinistra della classifica e costruire un interessante finale di stagione.

IL TABELLINO

BOLOGNA (4-3-3): Santurro; Torosidis (32’ st Mbaye), De Maio, Helander, Masina; Poli, Pulgar, Donsah; Verdi (44’ st Krejci), Palacio, Di Francesco (26’ st Orsolini).
A disp.: Ravaglia, Gonzalez, Keita, Romagnoli S., Crisetig, Nagy, Avenatti, Destro, Falletti, Orsolini.
All.: Donadoni

ROMA (4-2-3-1): Alisson; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; De Rossi, Strootman (31’ st Defrel); El Shaarawy (16’ st Dzeko), Nainggolan (17’ pt Gerson), Perotti; Schick.
A disp.: Lobont, Skorupski, Capradossi, J. Jesus, Pellegrini Lu., B. Peres, J. Silva, Gonalons.
All.: Di Francesco

Arbitro: Irrati di Pistoia
Ammoniti: 36’ pt Santurro (B), 47’ pt De Rossi (B), 27’ st Pulgar (B), 42’ st Palacio (B)
Espulsi:
Marcatori: 18’ pt Pulgar (B), 31’ st Dzeko (R)
Recupero: 4’ pt, 4’ st
Note: 20.778 spettatori

© Riproduzione Riservata