Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Rassegna stampa 20/03/2018

Caro Simone…

Caro Simone, chi ti scrive è uno dei tanti tifosi di una squadra che ha fatto la storia del calcio italiano. Sette scudetti, due Coppe dell’Europa Centrale, una Mitropa Cup, un Torneo dell’Expo di Parigi, una Coppa di Lega Italo-Inglese, due Coppe Italia e una Coppa Intertoto. Sì, è vero, sono successi ormai datati, il tempo scorre inesorabile e da queste parti ne sono successe di tutti i colori. Un fallimento, due retrocessioni in Serie C, svariati anni tra i cadetti, presidenti che hanno trattato un club glorioso come ciarpame, ma Bologna e il Bologna hanno e avranno sempre quel blasone che una pay TV non potrà mai inventarsi.
Nei mesi scorsi abbiamo capito quanta sincerità ci fosse nelle tue parole, la convinzione nel voler vestire a lungo la maglia rossoblù, quella che fu, tra gli altri, di Schiavio, Haller, Nielsen, Pascutti, Bulgarelli, Baggio, Signori e Di Vaio. Abbiamo capito come in un mondo dove il dio denaro la fa da padrone, per te i soldi non rappresentino un elemento di vitale importanza. E poi diciamocelo, fuori dai denti: nonostante il tuo indiscutibile talento, al Napoli saresti uno dei tanti, un gregario con il forte rischio di essere messo da parte e poi spedito altrove per ritrovare se stesso, sulla scia dei vari Gabbiadini, Giaccherini e Pavoletti. Meglio essere il leader sul campo e il simbolo di una società dove si stanno gettando le basi per tornare ad alti livelli e crescere insieme, oppure ricominciare pressoché da zero altrove?
«Chi lascia la strada vecchia per la nuova sa quel che lascia ma non sa quel che trova», recita un celebre proverbio. Bologna è speciale, Bologna ormai è casa tua, una città che ti permette di passeggiare per le vie del centro senza pressioni, una città ricca di cultura, una città che ama il bel calcio e vuole tornare a sognare. Caro Simone, ma che ci vai a fare a Napoli? Diventa la nostra bandiera in uno sport dove le bandiere non esistono più.  

© Riproduzione Riservata