Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Sarà un crescendo costante negli anni, così è scritto

Sarà un crescendo costante negli anni, così è scritto

Era dal 2010 che il Bologna non riusciva a segnare quattro reti in trasferta. L’impresa riuscì sotto la guida di Franco Colomba, quando i rossoblù espugnarono Marassi sponda Genoa grazie ad un gol di Buscè e ad una memorabile tripletta di Adailton. Anche allora terminò 3-4, con le squadre che si risposero colpo su colpo e diedero vita ad un match pirotecnico, mentre nella vittoria di Brescia ancor prima dello spettacolo va sottolineato il carattere. Sì, perché riacciuffare il pareggio andando sotto prima 2-0 e poi 3-1, e addirittura ribaltare la situazione portando a casa i tre punti, fino poco tempo fa non era nelle corde di una squadra che troppo spesso ci aveva abituato a disastri.
E arriviamo alla classifica, che racconta di un secondo posto entusiasmante. Siamo tutti d’accordo sul fatto che mantenere quella posizione sia pressoché impossibile, ma godersi qualche istante di gloria e un rinnovato entusiasmo non può che far bene alla piazza. Sarebbe però sbagliato non pensare in grande, quando per ‘grande’ non si intende l’Europa League subito ma convincersi al 100% che il prossimo impegno di campionato sarà difficile e pieno di insidie anche per la Roma, non solo per i felsinei.
Unico rammarico del post Rigamonti è dover ammettere che non tutta la tifoseria è pronta e matura per un Bologna da parte sinistra della classifica. Troppe critiche – o addirittura offese – dopo l’uno-due iniziale dei ragazzi di Corini, nemmeno la pazienza di attendere l’esito finale dell’incontro per attaccare l’operato della società, quest’anno pressoché esente da critiche: il patron Saputo non ha badato a spese e gli uomini dell’area tecnica sono stati attenti fino nei minimi particolari per non incappare in errori. È ora di finirla, ad esempio, con il ritornello del centro sportivo che non fa gol. Non farà gol ma ingolosisce un giocatore in fase di trattativa, perché essere all’avanguardia in termini di strutture rappresenta senza dubbio un ottimo biglietto da visita. Orsù, fatevene una ragione: il Bologna sta tornando, sta tornando per davvero. Sarà un crescendo costante negli anni, così è scritto.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it