Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Possesso palla produttivo, occasioni da gol e difesa rocciosa, le statistiche premiano il Bologna. Sugli scudi Orsolini e Denswil

Possesso palla produttivo, occasioni da gol e difesa rocciosa, le statistiche premiano il Bologna. Sugli scudi Orsolini e Denswil

Non sempre il possesso palla è sinonimo di bel gioco e soprattutto di vittoria, specialmente se effettuato in maniera lenta e prevedibile. Nel caso del Bologna attuale, però, questo dato statistico fotografa alla perfezione una squadra che non ha paura di tenere nelle proprie mani le redini del match e sa rendersi spesso e volentieri pericolosa. A Verona sponda Hellas i rossoblù hanno fraseggiato in modo efficace solo per 45 minuti, andando poi ad incartarsi e chiudendo la gara in parità, contro la Spal al Dall’Ara il predominio e le occasioni da gol hanno invece riempito quasi tutti i novanta minuti, conducendo al successo. Fatto sta che i ragazzi di Sinisa Mihajlovic, dopo le prime due giornate, sono i primi della Serie A per possesso palla medio, con il 64,9%. Ma non solo: i felsinei sono in vetta anche nella classifica degli expected goals (ovvero le reti attese in una partita in relazione alle occasioni avute) con 5,46, così come in quella dei cross utili (22), secondi per corner conquistati (17) e terzi per tiri totali (di cui 16 in porta e 15 fuori). Insomma, una formazione che palleggia bene e affonda ripetutamente, potendo contare su varie soluzioni offensive.
In tal senso, il giocatore sugli scudi è senza dubbio Riccardo Orsolini. Il numero 7 rossoblù guarda tutti dall’alto nella graduatoria delle chance create (9) e dei passaggi chiave completati (7), mentre condivide il primato dei dribbling riusciti (8) con Jeremie Boga del Sassuolo, Federico Chiesa della Fiorentina e Filippo Falco del Lecce. Da non sottovalutare, nonostante la sfortuna e un po’ troppa imprecisione, nemmeno la pericolosità di Roberto Soriano, secondo per conclusioni nello specchio (4) insieme ad attaccanti del calibro Cristiano Ronaldo, ‘Papu’ Gomez e Ciro Immobile. Sempre a proposito di singoli, molto bene anche i difensori: Stefano Denswil è primo in assoluto per duelli vinti (26, al pari di Takehiro Tomiyasu) e duelli difensivi vinti (21, seguito da Danilo a quota 17), mentre lo stesso Danilo domina per quanto concerne i duelli aerei favorevoli (12). E allora, se il buongiorno si vede dal mattino, non appena il Bologna inizierà ad insaccare il pallone con più continuità saranno guai seri. Per gli altri.

© Riproduzione Riservata

Fonte dati: legaseriea.it, wyscout.com

Foto: bolognafc.it