Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Ricambiare l'affetto di Verdi e farne il simbolo del Bologna: niente è impossibile, se lo si vuole davvero

Ricambiare l’affetto di Verdi e farne il simbolo del Bologna: niente è impossibile, se lo si vuole davvero

Da Napoli continuano ad arrivare segnali piuttosto chiari: «Simone Verdi non ha ancora detto sì e non è sicuro che lo dirà, perché a Bologna sta benissimo e perché teme di non trovare molto spazio in maglia azzurra». Nel frattempo, anche questa mattina il fantasista si è regolarmente allenato insieme ai suoi compagni a Casteldebole, dimostrandosi fino in fondo un professionista serio e rispettoso. Anzi, di più, un ragazzo sinceramente e fortemente attaccato alla piazza felsinea e alla maglia rossoblù.
Non è ancora tempo per le considerazioni conclusive su questa fastidiosa vicenda, ma una cosa va detta, pur nella consapevolezza che nel calcio contano i bilanci più che i sentimenti: questa sarebbe un’occasione incredibile per dimostrare a livello nazionale la forza della proprietà Saputo, e sottolineare come il Bologna non sia più territorio di caccia delle cosiddette ‘grandi’. Una mossa autoritaria, questa volta relativa al campo, che andrebbe perfettamente ad allinearsi con quelle già effettuate dal patron italo-canadese per dare stabilità e credibilità al club. Ricambiare l’affetto di Verdi e farne il proprio simbolo: niente è impossibile, se lo si vuole davvero.

© Riproduzione Riservata