Niente è impossibile

Niente è impossibile

Un altro giro, un’altra gara, un’altra sfida, la vita è questo campo e giochi qua la tua partita (Club Dogo feat. Zuli, ‘Niente è impossibile’, 2012) – L’Empoli non centra due vittorie di fila dal novembre 2018, e un trittico di partite consecutive in cui sia riuscito a raccogliere almeno sei punti dallo stesso identico periodo. Questo è un dato che va fornito subito, senza preamboli né introduzioni, come immediata risposta a chi dopo Milan-Bologna è stato nuovamente assalito da timori mai sopiti di retrocessione. È solo dando per assodata questa base che può cominciare una riflessione sulle altezze, che se convertite in punti segnano ben sei solchi tra toscani e felsinei, e se salite una per volta come gradini incrociano prima l’Udinese e poi il Genoa.
Qualora tutto ciò non dovesse bastare, va ricordato come due settimane fa i ragazzi di Mihajlovic abbiano scavato un fossato quasi incolmabile per l’Empoli, sconfiggendolo al Dall’Ara e rimandando ancora una volta l’appuntamento degli azzurri con la prima vittoria esterna stagionale. Nessuno in tutta la Serie A ha fatto peggio della formazione di Andreazzoli, che con soli cinque pareggi raccolti nell’arco dell’anno stazionano all’ultimo posto nella graduatoria dei punti conquistati in trasferta. A tre giornate dal termine, Caputo e compagni potrebbero raggiungere i rossoblù solo a patto di fare bottino pieno in almeno una delle due trasferte che dovranno affrontare (Sampdoria e Inter), aggiungendo un successo casalingo contro il Torino. In alternativa, potrebbero vincere entrambi i match lontano dal Castellani.
Fantacalcio, no? Soprattutto perché, affinché l’Empoli possa salvarsi, un Bologna capace negli ultimi due mesi di tenere una media da Champions League dovrebbe perderle tutte. ‘Impossibile’ è una parola che nel calcio non esiste, lo dimostra Liverpool-Barcellona di ieri sera, per cui non la scriveremo. Ci accontenteremo di ‘estremamente improbabile’. Già così non suona affatto male.

© Riproduzione Riservata

Foto: Getty Images