Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

A Firenze un Bologna in leggero calo, ma il punto è d'oro

A Firenze un Bologna in leggero calo, ma il punto è d’oro

Skorupski 6,5 – Gli interventi decisivi sono i suoi: su Simeone e Muriel lanciati a rete e su Dabo sugli sviluppi di un angolo. Nella ripresa non legge bene la traiettoria del colombiano, ma il palo lo salva.

Mbaye 6 – La Fiorentina non decide mai di sfondare dalla sua zona e quindi, della difesa rossoblù, è quello che patisce meno pericoli.
Danilo 6 – Con la sua fisicità copre le incursioni centrali di Chiesa, soffrendo solo la velocità di Simeone.
Lyanco 5,5 – Cade a peso morto lasciando a Muriel la facoltà di tirare da solo davanti alla porta. Un’ingenuità potenzialmente letale.
Dijks 6,5 – Sovrapposizioni giuste e traversoni interessanti. Ma rimedia il giallo che gli costerà la Samp e rischia anche il secondo. Per sua fortuna interviene Poli, che fa desistere Giacomelli da una punizione severa ma giusta.

Pulgar 6 – Esce prima della fine, visibilmente sfiancato. Aveva contribuito a tenere in ordine reparto e squadra. E non è poco.
Poli 7 – Migliore in campo per presenza, efficacia nelle coperture e leadership (vedi episodio citato sopra).

Orsolini 6 – Temporeggia troppo, quando Lafont è fuori dai pali, per spostarsi la palla sul mancino. In quei casi meglio fare una figuraccia col piede debole, anziché puntare alla precisione.
Soriano 5,5 – Non si ricordano stecche, ma nemmeno assoli, come da qualche settimana a questa parte. Prova a duettare con Sansone, senza incidere in fase offensiva.
Sansone 5,5 – Come Soriano fa una gran fatica ad accendersi e a ritagliarsi un ruolo determinante.

Palacio 6 – Davanti esiste (quasi) solo lui.

Dzemaili (27′ st) 6 – Rileva Pulgar e quando entra si creano i presupposti per l’unica azione pericolosa del Bologna.
Donsah (32′ st) 6 – Importante il suo intervento difensivo con un colpo di testa che sbroglia una situazione complicata.
Santander (36′ st) 5,5 – Entra da diffidato e si fa subito ammonire. Poi sfrutta male l’unica possibilità della partita, facendosi ipnotizzare da Lafont che gli sbarra la strada. Irregolarmente o no, spetterà alla moviola.

Mihajlovic 6,5 – Un punto d’oro, ottenuto con una prestazione sbiadita ma coriacea. Imporre all’Empoli la vittoria nel posticipo è il miglior presupposto per guardare la sfida di domani con animo sereno. A patto, ovviamente, di far bene con la Sampdoria sabato prossimo.

Arbitro Giacomelli e assistenti 5,5 – Giusto il giallo per simulazione a Muriel, mentre su Palacio un tocco di Pezzella sembra esserci. Almeno un paio di tackle viola non vengono puniti con una sacrosanta ammonizione.

© Riproduzione Riservata

Foto: sportmediaset.mediaset.it