Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Bologna a due facce: ingenuità grave di Poli, Soriano spento

Bologna a due facce: ingenuità grave di Poli, Soriano spento

Skorupski 6 – Spiazzato sul rigore, immobile sul colpo di testa di Pussetto. Ma due-tre interventi buoni, che arginano il risultato, li compie eccome.

Mbaye 6 – Nervosetto con Okaka, ma tiene la corsia con attenzione. Nel primo tempo ha sul destro il pallone dell’1-0 ma lo calcia sul palo.
Lyanco 5,5 – Sembra che la marcatura su Pussetto, nell’episodio del 2-1, non sia così serrata. Tanta acrobatica fuffa, ma niente in confronto alla prova maiuscola di San Siro, l’unico termine di paragone che abbiamo fin qui.
Danilo 6 – Nella gara degli affetti, non si fa irretire dall’emozione. Nel suo orto, è tutto ordinato.
Dijks 6 – Buone progressioni, a volte sembra quasi imprendibile. La palla che arriva a Pussetto, però, parte dalla sua area di competenza. Rivedremo se con responsabilità dirette o no.

Poli 5 – Un rigore regalato per la solita ingenuità con cui approccia le partite (vedi Milano). Poi ci mette grande agonismo e invidiabile attaccamento alla causa. Ma è abbastanza?
Dzemaili 6 – Nell’inedita coppia con Poli non eccelle e non si fa denigrare.

Orsolini 6,5 – L’assist per Palacio è di ottima fattura. Ci si aggiunga qualche tiro pericoloso e la sufficienza abbondante è meritata.
Soriano 5 – Sparito dai radar. Sulla trequarti guarda come una torre di controllo il traffico aereo e autostradale, senza inserire i suoi argomenti.
Palacio 6,5 – Trentasette e non sentirli. Quando De Paul cominciava a giocare da professionista, lui aveva già vinto tutto il suo personale palmarès. Un gol da rapace d’area che purtroppo non serve.

Santander 5,5 – Tanta sponda e poco arrosto. Spesso fuori dal gioco.

Donsah (21′ st) 5,5 – Approccia la gara con vigoria, ma poi non tampona quando servirebbe.
Nagy (31′ st) 5,5 – Rileva lo stanco Poli. E noi più stanchi di lui a cercarlo nei gangli del gioco.
Sansone (35′ st) s.v. – Inutile cameo dopo una settimana di acciacchi.

Mihajlovic 5,5 – Stavolta la perde nel secondo tempo, dopo aver meritato di vincerla nel primo. Quattro punti in cinque gare. Non basta. Ma ovviamente non gliene si può fare una colpa. Le colpe sportive sono tutte del predecessore, di chi l’ha difeso e di chi ha fatto la squadra rinforzandola tardivamente.

Arbitro Massa e assistenti 6 – Nulla da dire, il rigore concesso all’Udinese c’è e l’ingenuità è di Poli. Dirige un match importante in chiave salvezza senza sbavature.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it