Dzemaili rientra dal prestito agli Impact, domani il macedone già a Bologna

Il Bologna gira a dovere, Dzemaili ne è il leader

Da Costa 6 – Un solo intervento decisivo su tiro da fuori di Radovanovic.

Gastaldello 6,5 – Buona partita con pochi pericoli.
Maietta 6,5 – Addirittura uomo assist, sul quarto gol di Di Francesco.
Helander 6 – Meglio che nelle ultime uscite, buone chiusure.

Krafth 6 – Più offensivo di come lo ricordavamo, sbaglia solo la posizione del fuorigioco sul vantaggio di Castro.
Dzemaili 8 – Come i gol in questo campionato, gli stessi di Destro dell’anno scorso. Non affezionamoci troppo, che tra qualche settimana sarà in Canada.
Pulgar 6 – Ammonito e squalificato, produce buone aperture senza mai incidere davvero nella lotta a centrocampo.
Nagy 6 – Più dinamico del solito, in crescita.

Krejci 7 – La miglior partita da quando è a Bologna. Un assist, il settimo stagionale, e progressioni inesauste su e giù per la fascia.
Destro 5 – Esce Destro, il Bologna sboccia. Sarà un caso, speriamo di no, ma finché c’è lui in campo l’attacco è involuto. Poi, dopo la sostituzione, il miracolo: tre gol in un respiro. Mentre la squadra festeggia a centrocampo, lui rientra a testa bassa negli spogliatoi. Non è un processo alle intenzioni, ma almeno un mezzo sorriso, quando si vince in rimonta con quattro reti, si può anche metter su. Anche facendo finta.
Verdi 7,5 – Il quinto gol, ancora quella vena vagamente egoistica che lo porta a tirare senza vedere i compagni, ma finalmente è il Verdi d’inizio stagione. E fa pure l’assist per il secondo gol di Dzemaili.

Di Francesco (15’ st) 6,5 – Secondo gol in campionato, non male per chi vive da eterno comprimario
Petkovic (24’ st) 6,5 – Fa partire l’azione del quarto gol, bravo e subito incisivo.
Mbaye (39’ st) 6 – Doveva giocare dall’inizio, si immola negli ultimi minuti senza sbagliare nulla.

Donadoni 6,5 – Una squadra dal carattere ritrovato. Il gioco è ancora quello che è, ma così si può lecitamente sperare di superare i 42 punti. Che era poi l’obiettivo stagionale.

Arbitro Abisso e assistenti 6,5 – Il gol di Castro è regolare, molto bravo il guardalinee nel non lasciarsi trarre in inganno dalla posizione del più avanzato di Pellissier. Direzione ottimale.

© Riproduzione Riservata