Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

C'è solo Don Rodrigo, Donadoni con scelte discutibili mette a rischio il Bologna

C’è solo Don Rodrigo, Donadoni con scelte discutibili mette a rischio il Bologna

Mirante 6 – Salva il 3-1 con ottimi riflessi su Karamoh. Sugli altri gol non può molto.

Mbaye 4 – Ammonito, entra in confusione, bisticcia con gli avversari e infine atterra Rafinha senza motivo, davanti agli occhi del quarto uomo e a pochi metri dall’arbitro. Espulso, condiziona le premesse della rimonta.
Gonzalez 5 – Si fa bruciare da Eder sul vantaggio fulmineo dell’Inter. Poi non fornisce garanzie sufficienti per blindare il reparto.
De Maio 5 – Infilato dall’innesco di Brozovic sulla prima azione, difetta in lucidità per tutta la partita.
Masina 4,5 – Espulso a tempo scaduto e non si capisce bene per quale eccesso di zelo del VAR. La prima azione, quella del gol di Eder, contempla un pezzo di responsabilità non indifferente.

Poli 5 – Nervoso, impreciso, si arrabbia coi suoi compagni (soprattutto Masina) ma poi non ricambia con una prestazione esemplare.
Pulgar 5 – Evanescente, non ispira e gioca con respiro corto.
Dzemaili 5 – Prova a ripartire, ogni tanto con guizzi intelligenti, spesso frustrato dalla manovra lenta di chi lo accompagna.

Orsolini 5 – Buona volontà, ma fisico inadatto a contrastare i suoi dirimpettai. Esce sempre sconfitto dai duelli, non ne azzecca una che una.
Palacio 6,5 – Un gol da rapace, il quarto stagionale, e una prodigiosa palla recuperata in difesa, a supplire quello che i suoi compagni non avevano fatto.
Di Francesco 5 – Va a folate. Troppo discontinuo, come l’utilizzo che ne ha fatto fin qui Donadoni.

Falletti (21′ st) 5 – Cicca il pallone come in certi film anni Ottanta, ed era un pallone buono, per tentare il pareggio in extremis. Lo stesso fa di testa, in tuffo. Insomma: fuori contesto. A sua discolpa l’esser subentrato al 21′ della ripresa, poco prima che Mbaye perdesse la testa.
Torosidis (27′ st) s.v. – Un cambio tattico per tamponare l’uscita del senegalese.
Avenatti (35′ st) s.v. – Si sbraccia e sgomita, prova quel poco che gli è concesso. Il suo ingresso in campo, a nove dal termine, farà discutere a lungo. Dov’era Destro?

Donadoni 4 – Una sconfitta (la settima nelle ultime nove partite) che non aggrava il confronto con l’anno scorso (i punti sono gli stessi) ma apre l’ennesimo dibattito sul suo operato e anche su Destro. Per gli statistici: tredicesima sconfitta stagionale, settima in nove gare, quarantaduesima della sua gestione.

Arbitro Valeri e assistenti 6 – Gestiscono al meglio una partita fin troppo soporifera. Bene in occasione del presunto rigore a favore del Bologna: da regolamento (purtroppo) non è mai penalty, distanza troppo ravvicinata.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it