Rassegna stampa 20/11/2017

Destro marca 11, Di Francesco decisivo e Mbaye cresce

Mirante 6 – Qualche incertezza nell’uso degli arti inferiori. Poi miracoleggia, al solito, sul possibile 2-2 del Pescara.

Mbaye 7 – Molto applicato e puntuale sia a destra che a sinistra in fase difensiva, propositivo e pericoloso quando si spinge in avanti. Il futuro è dalla sua.
Maietta 5,5 – Esce tra giuste ovazioni per il suo triennio bolognese. Non per la gara di oggi, nella quale pesa (in modo non decisivo) l’errore di posizione sul pareggio di Bahebeck.
Helander 6 – Lo scontro con Maietta costa l’uno a uno del Pescara. Ma svolge una partita di inedita concentrazione.
Torosidis 6 – Un suo tiraccio deviato diventa un involontario assist per la rapace incursione di Di Francesco.

Donsah 6 – Qualche segno di vita c’è. Sufficienza senza allori in un ruolo che non è proprio il suo.
Taider 6 – Il suo lo fa, ma nel centrocampo a due non mostra la stessa efficacia nelle incursioni che avrebbe da mezzala.

Di Francesco 7,5 – Un finale di stagione in crescendo. Tanto immaturo e impulsivo ad inizio campionato quanto costruttivo e decisivo ora. Un gol di intelligenza rara e tecnica
squisita. Decisivo anche nel recuperare la palla con cui fornisce l’assist dell’uno a zero.
Verdi 6 – Parte bene poi gradualmente si assopisce. Ma vederlo galoppare sulla fascia o accentrarsi palla al piede è sempre un piacere.
Krejci 5,5 – Colpi di tacco belli ma sterili. E la solita allergia al tiro e al gol. Hai voglia a paragonarlo a Giaccherini…

Destro 7,5 – Due gol, un sopracciglio tagliato, una partita in cui ritrovare un po’ il senso di una stagione che, nonostante 11 gol, non può considerarsi ancora sufficiente.

Krafth (12’ st) s.v. – Diligente.
Okwonkwo (28’ st) 6,5 – Entra e serve l’assist del 3-1. What else?
Pulgar (29’ st) s.v. – Solo la presenza.

Donadoni 6 – Quota 41, ovvero la dignità del minimo sindacale è stata raggiunta. Ora due occasioni con Milan e Juventus per decidere se la stagione finirà in mestizia o in moderata allegria.

Arbitro Di Martino e assistenti 6 – Una tranquilla partita di fine campionato gestita molto bene.

© Riproduzione Riservata