Destro da urlo, Verdi e Mirante seguono a ruota. Bene anche Nagy

Destro da urlo, Verdi e Mirante seguono a ruota. Bene anche Nagy

Mirante 7 – Almeno un paio di interventi da applausi, incolpevole sul sinistro preciso e beffardo di Cacciatore.

Mbaye 6 – Sufficienza stiracchiata, viene poi rilevato da Torosidis.
Gonzalez 5,5 – Non splendente, non dannoso. Ma sul primo gol del Chievo è in evidente ritardo.
Helander 6 – Tiene il reparto come sa, senza eccellere nello stile ma nell’efficacia sì.
Masina 6 – Un suo tiro da fuori trae in inganno Sorrentino, che respinge corto e favorisce il tap-in di Verdi.

Poli 5 – Nervoso sin dall’inizio, si fa espellere per doppia e meritata espulsione. Peccato, la sua presenza contro l’Udinese sarebbe servita eccome.
Pulgar 6 – Ordinato con prudenza. Qualche guizzo in più sarebbe servito per una vittoria meno sudata.
Nagy 6,5 – Il più brillante della mediana, tra le linee interpreta sempre i passaggi giusti.

Verdi 7 – Assist e gol, cos’altro chiedergli? Di restare a gennaio e magari anche oltre.
Destro 8 – Migliore in campo per distacco. Forse la sua migliore partita da quando gioca qui. Non solo per la doppietta, ma per l’apporto morale e sostanziale che ha fornito alla squadra per tutti i novanta minuti.
Krejci 5,5 – Pallidino. E non solo nell’incarnato.

Maietta (14’ st) 6,5 – Subentra a Krejci e salva un gol già fatto sulla linea.
Torosidis (28’ st) 6 – Entra con decisione e si vede.
Donsah (38’ st) 6 – Molta aggressività ben spesa nei sette minuti più recupero a sua disposizione.

Donadoni 7 – Cinque vittorie in trasferta non sono una cifra trascurabile. C’è molto di suo. E gliene va dato atto.

Arbitro Manganiello e assistenti 5,5 – Un po’ severo il secondo giallo a Poli, anche se quel fallo si poteva evitare. Molta incertezza fra arbitro e addetti VAR per convalidare il momentaneo 2-2 di Cacciatore.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it