Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

Amadou Diawara espulso in Bologna-Milan

Doveri show. Domani il secondo tempo?

Da Costa, 6: commette il fallo da rigore ma di colpe ne ha davvero poche, anzi, pochissime. Attento nelle rare occasioni quando viene impegnato dalla lunga distanza – Rossettini, 6: se lo punti in corsa nove su dieci la vinci, diventa però oltremodo complicato quando sei in inferiorità numerica – Oikonomou, 6: sisattento come tutta la linea difensiva sul rigore fischiato al Milan ma sufficiente la sua prova – Gastaldello, 6,5: ci è piaciuto per grinta, caparbietà e per un quasi gol. Bellissimo il colpo di testa fuori di un soffio che avrebbe meritato miglior sorte – Masina, 5,5: troppo lezioso. Abbiamo contato ben quattro colpi di tacco. Deve badare più al sodo senza tanti fronzoli.

Brighi, 6,5: come a Empoli un’altra prestazione maiuscola fatta di corsa e determinazione – Diawara, ng: in genere una espulsione comporta l’insufficienza ma in questo caso non è così. Non è il guineano a dover essere cacciato ma Mauri. In occasione del secondo giallo, Doveri esagera.

Zuniga, 6: Si sa, qualche numero il colombiano ce l’ha ma solo giocando potrà tornare ad essere quel giocatore che era. Da del tu al pallone. Toccherà alla dirigenza decidere se trattenerlo o meno – Brienza, 6,5: corre tantissimo, si sacrifica, detta i tempi dell’azione rossoblù. A 37 anni cosa si può chiedere di più? – Giaccherini, 6,5: là davanti fa il bello e il cattivo tempo. Sempre bello a vedersi quando finta e controfinta. Una spina nel fianco difficile da marcare per chi se lo ritrova di fronte.

Floccari, 6: non gli si può davvero imputare nulla. Da solo contro Calabria, Mexes e Romagnoli e per di più in inferiorità numerica.

Taider, ng
Mounier, ng
Ferrari, ng

Donadoni, 6: una partita difficile da valutare. Nei primi 12’ di gioco il suo Bologna è meglio del Milan, poi Doveri ne combina di tutti i colori con gioco e atteggiamento che ne sono andati a risentire inevitabilmente. Comunque bene, l’obiettivo era già centrato.

Doveri: non gli diamo un voto, sarebbe troppo facile, ci limitiamo a segnalare i fatti. Rigore negato al Bologna dopo pochi minuti con vistosa trattenuta su Floccari. Mancata espulsione di Mauri per fallo di reazione su Diawara. Secondo giallo al guineano dopo appena 12’ molto severo, troppo. Ci vede benissimo invece per i rossoneri. Giusto il rigore concesso al Milan ma ormai a partita compromessa, altrettanto giusto il gol annullato a Masina, in fuorigioco di poco meno di mezzo metro. Che il Milan in questa partita potesse avere l’inerzia dalla sua parte era ipotizzabile, che domani tra Frosinone e Sassuolo possa esserci il secondo tempo del film, anche. C’è un’Europa League da conquistare.

© Riproduzione Riservata