Due lampi nel buio regalano la vittoria a un brutto Bologna

Due lampi nel buio regalano la vittoria a un brutto Bologna

Mirante 4,5 – Già l’indecisione “esco non esco” è stucchevole in abiti civili. Quando si indossano quelli del portiere è letale. Il primo gol grida vendetta. Il secondo è frutto soprattutto della fatale indecisione di Masina.

Krafth 5,5 – Qualificato ai Mondiali, e va bene. Ma non si possono permettere sistematicamente cross ai dirimpettai.
Gonzalez 5,5 – Tornato in versione Cittadella, per fortuna i compagni davanti rimediano.
Helander 6 – Sfiora il gol dell’ex di testa. Si conferma il più scafato della difesa. E non da stasera.
Masina 4 – Donadoni lo boccia dopo 33 minuti, esponendolo al ludibrio, forse, ma di sicuro risparmiando guai peggiori, se avesse proseguito con lo spartito visto stasera: nemmeno la fanteria polacca del 1939 sembrava così inerme contro il panzer Caceres. Il problema è che Caceres non è un panzer.

Donsah 6,5 – Invisibile per un’intera partita, sfodera un tiro che regala tre punti d’oro. Che dire? Bravo lui, a mettere in difficoltà Donadoni e chi deve cucirgli addosso una pagella.
Pulgar 6 – Buon metronomo e buon raccatta palle sporche.
Poli 6 – Incerto spesso, ma sempre utile quando c’è da mettere esperienza nella gestione dei minuti più difficili.

Verdi 6 – Invisibile anche lui, come Donsah, per buona parte della gara. Poi inventa l’assist perfetto che Okwonkwo capitalizza.
Palacio 6 – Serve l’assist a Destro, e questo basta. Ma sembra patire un po’ l’affollamento là davanti.
Destro 6,5 – Donadoni non gli lascia l’intera partita e ha ragione. Affaticato dopo una rete che mancava da 190 giorni, cede il posto ad Okwonkwo che troverà il gol.

Mbaye (35′ pt) 6 – Chiamato a sostituire Masina, si destreggia meglio del predecessore.
Okwonkwo (12′ st) 7 – Dovrà pure imparare l’italiano, come dice Donadoni, ma la lingua del gol la parla benissimo. Una manciata di punti in classifica, tra oggi e Reggio Emilia, sono suoi. Sempre procurati da subentrante.
Falletti (44′ st) s.v. – Rileva Okwonkwo, sopraffatto dai crampi.

Donadoni 6,5 – Indovina tutti i cambi (Masina giù e dentro Okwonkwo). Alla luce del gol di Destro indovina anche la formazione iniziale. Salva la partita e forse la stagione.

Arbitro Mariani e assistenti 6 – Nessun errore, nessuna situazione dubbia da rivedere.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it