Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

È sempre il Bologna di Sinisa: Palacio, Poli, Soriano e Tomiyasu sugli scudi, brilla anche Kingsley

È sempre il Bologna di Sinisa: Palacio, Poli, Soriano e Tomiyasu sugli scudi, brilla anche Kingsley

Skorupski 6 – Non potrebbe nulla sulla punizione di Liotti in avvio che si stampa sulla traversa, nel finale risponde da campione sul giovane Asencio.

Tomiyasu 7 – Impeccabile nelle chiusure difensive, lieta sorpresa quando si sgancia dalla retroguardia e arriva come un treno sul fondo, duettando bene con Orsolini e mettendo al centro diversi palloni invitanti.
Danilo 6 – Imprescindibile per intelligenza tattica e leadership, sempre al posto giusto nel momento giusto.
Denswil 6 – Preciso in fase d’impostazione, ben piazzato e perentorio sulle palle alte, il suo ambientamento nel calcio italiano prosegue bene.
Dijks 6,5  Corsa infinita e fisicità debordante contro avversari che non reggono il confronto e provano allora a fermarlo con le cattive.

Kingsley 6,5 – Corre, rincorre, lotta, recupera palloni e li smista bene (solo un errorino a metà primo tempo che gli costa il giallo), di fronte c’era una squadra di Serie B ma stasera la mancanza di Pulgar non si è sentita.
Poli 7 – Il solito instancabile trascinatore, nonostante un tallone ancora un po’ infiammato, il solito cecchino quando si tratta di inserirsi in area e sbattere la sfera nel sacco. Dulcis in fundo, un filtrante da applausi per il 3-0 di Palacio. Da clonare.

Orsolini 6,5 – Mezzo – o addirittura un – voto in più per il gol che di fatto chiude la partita. Troppa confusione e imprecisione dalla trequarti in su, ma resta un giocatore capace in ogni istante di colpi e giocate decisive.
Soriano 7 – Due assist e tanto lavoro più o meno visibile, l’equilibratore del gioco rossoblù si fa trovare ovunque e sempre con la giusta lucidità. Prezioso è dire poco.
Palacio 7 – Che è un fuoriclasse e che non vorremmo mai vederlo smettere lo abbiamo già detto? Sì, ma è giusto ripeterlo anche stasera.

Destro 6 – Fa quello che molti tifosi gli chiedono: sportellate, palloni difesi, sponde, duelli aerei. Purtroppo non fa ciò che generalmente gli riesce meglio, cioè segnare, pur andandoci molto vicino. A livello atletico sembra finalmente rinato.

Santander (27′ st) s.v. – Subentra a Destro e sfiora subito il 4-0 di testa.
Svanberg (31′ st) s.v. – Qualche minuto al posto di Poli, ormai esausto.
Sansone (38′ st) s.v. – Rileva un Palacio che, se potesse, andrebbe avanti a giocare fino a domani.

Mihajlovic e collaboratori 7 – Pur tenendo conto della differenza di categoria e del divario tecnico esistente tra i rossoblù e il Pisa, è sempre il Bologna di Sinisa. E anche del suo fidato staff, oggi come ieri.

Arbitro La Penna e assistenti 5,5 – Manca qualche cartellino giallo per un Pisa piuttosto ruvido, e forse anche un rigore su Destro.

© Riproduzione Riservata

Foto: bolognafc.it