Furto arbitrale, poi il Bologna si scioglie

Furto arbitrale, poi il Bologna ancora una volta si smarrisce

Da Costa 6 – Sempre presente. Poi nel blackout generale non trova più l’interruttore.

Torosidis 6 – Titolare a sorpresa, sforna la miglior partita da quando gioca qui.
Oikonomou 5,5 – Nel travaglio e nell’affanno del secondo tempo, tiene botta fino al settantesimo. Poi affonda come tutti.
Maietta s.v. – Ammonito e infortunato in un sol colpo.
Masina 5,5 –  Sul suo lato entra il 2-1 doriano.

Dzemaili 6,5 – Sesto gol in campionato, magra consolazione.
Pulgar 5,5 – Il rigore non c’è, ma sul contropiede cade immobile come tutti.
Donsah 5,5 – Fino all’uno a zero era tra i migliori. Anche un palo in apertura. Poi… poi l’eclissi.

Verdi 6 – Una traversa e l’appoggio decisivo per il gran tiro di Dzemaili.
Destro 5,5 – Infortunato, esce poco prima dell’intervallo. Fin lì aveva combinato quasi nulla, se non l’aver tenuto viva la palla da cui sarebbe nato il gol di Dzemaili.
Krejci 5,5 – Buone progressioni ma appoggi fuori misura.

Mbaye (13′ pt) 5 – Un autogol lo consegna a uomo copertina di questo psicodramma suicida.
Sadiq (45′ pt) 4  – Un contropiede sprecato sull’uno a zero. Caracolla senza meta e si prende pure gli urli di alcuni compagni.
Di Francesco (40′ st) s.v. – Due urlacci a Sadiq e un tiro potente, di poco alto.

Donadoni 5 – Clamoroso concedere un rigore come quello ma clamoroso anche il crollo della squadra in appena cinque minuti di gioco.

Arbitro Fabbri e assistenti 3 – Errore decisivo da parte del giudice di porta che regala un rigore impossibile anche solo da immaginare.

© Riproduzione Riservata