Helander il migliore dei rossoblù, in avanti è calma piatta

Helander il migliore dei rossoblù, in avanti è calma piatta

Da Costa 6 – Incolpevole sull’interno sinistro di El Shaarawy, che indovina l’angolo sul secondo palo. Tutti puntuali gli altri interventi, le uscite e i ritmi dettati alla difesa.

Krafth 6 – In affanno costante sul Faraone, anche se alla fine il suo gol arriva da gioco fermo. Nella ripresa conduce l’affondo in fascia che non trova pronto Di Francesco.
Gonzalez 6 – Meno lucido del solito ma comunque prezioso. Rientrato dalla squalifica, regge bene l’urto giallorosso ma non è sempre preciso al momento di far partire l’azione.
Helander 6,5 – Il più lungimirante della difesa. Intuisce i movimenti di Dzeko, anche se spesso lo lascia distante e fa un po’ aumentare i rischi per il reparto.
Masina 6 – Da attaccante quale era agli esordi nelle serie minori, va vicinissimo al gol con un colpo di testa ad alto tasso di difficoltà, sbilanciato e in controtempo. In difesa ancora qualche ingenuità di troppo.

Nagy 6 – Leggerino per questa Roma, ma sempre lucido col pallone tra i piedi. Donadoni lo toglie prima dell’ora di gioco per far entrare Falletti.
Pulgar 5,5 – Un po’ in debito d’ossigeno, si prende l’ammonizione che gli costa il Crotone ma che gli vale un meritato riposo, dopo una serie pressoché ininterrotta di partite da titolare indiscusso.
Poli 6 – Aiuta in difesa e tutti gliene sono grati. Ma gioca così indietro che ripartire è un’impresa.

Verdi 5,5 – La Roma non gli concede quasi mai quei dieci-quindici metri di agio per ripartire palla al piede.
Petkovic 5,5 – Un bel cross per Masina e tanto movimento a vuoto. Ammonito per una presunta simulazione in area.
Di Francesco 6 – Al cospetto del padre offre una prestazione frizzante ma poco incisiva davanti. Nel primo tempo un tiro centrale addosso ad Alisson e l’assist per il quasi gol di Masina, nella ripresa non coglie in tempo un bell’invito di Krafth.

Falletti (12′ st) 5,5 Chiamato a vivacizzare la manovra offensiva, non riesce nell’intento.
Donsah (36′ st) s.v. – Troppo poco per esprimere un giudizio.
Destro (40′ st) s.v. – Doppia umiliazione: entra a cinque dalla fine e si becca la valanga di fischi dell’Olimpico.

Donadoni 5,5 – Annullata l’onda positiva delle tre vittorie di fila. Quattordici punti oggi, solo uno in più dell’anno scorso, quando (proprio adesso) cominciò un lento precipizio verso il grigiore assoluto.

Arbitro Fabbri e assistenti 6 – Direzione all’inglese, ne esce una partita corretta che viene gestita bene. Un solo appunto: ingiusto il giallo a Petkovic.

Foto: asroma.com