Sempre e Comunque
shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : 0,00
View Cart Check Out

I rossoblù tornano a battere una big, brillano i giovani e inizia a vedersi la mano di Inzaghi

I rossoblù tornano a battere una big, brillano i giovani e inizia a vedersi la mano di Inzaghi

Skorupski 7 – Qualche sbavatura in uscita alta ma almeno tre parate decisive.

De Maio 6 – Nel primo tempo si perde Kluivert in un paio di circostanze, nel complesso conferma la buona prova di Marassi.
Danilo 6,5 – Dirige alla grande la difesa e rende la vita complicata ad un cliente scomodo come Dzeko.
Calabresi 7 – Esordio da sogno contro la squadra che l’ha fatto crescere, non sbaglia nulla e con un anticipo perentorio avvia il contropiede del raddoppio.

Mattiello 7 – Fino al gol il peggiore in campo, poi una giocata da campione e un secondo tempo con la personalità e la lucidità che fin qui sembrava aver smarrito.
Svanberg 7 – Prezioso in entrambe le fasi, al primo match da titolare si fa rispettare in mezzo ai vari De Rossi, Cristante e Pellegrini.
Nagy 7 – Qualità ma anche tanta quantità, la sua miglior partita da quando veste la maglia rossoblù.
Dzemaili 6 – Non è ancora quello originale ma lancia importanti segnali di ripresa.
Krejci 6 – Si scrolla di dosso la naftalina e disputa un’encomiabile gara di sacrificio a tutta fascia.

Falcinelli 6 – La sufficienza piena per l’impegno e per il preciso assist che manda in porta Santander. Ma quel pallone al 17’ andava messo dentro.
Santander 7 – Corre, lotta, fa salire la squadra, gioca il pallone in modo intelligente e al 14’ della ripresa lo scaraventa nel sacco. Bienvenido, Ropero.

Mbaye (16’ st) 6 – Contributo di freschezza ad una retroguardia presa d’assalto da una Roma ferita.
Okwonkwo (22’ st) 6 – Se sapesse esattamente ciò che fa con il pallone tra i piedi si parlerebbe già di lui a livello europeo.
Destro (37’ st) s.v. – Rileva un esausto Santander nel finale, si batte come può per aiutare i compagni.

Inzaghi 7,5 – Nel momento più difficile il Bologna torna a battere una big (non accadeva dal 6 gennaio 2016, 0-1 a San Siro sponda Milan), ed è finalmente il suo Bologna al 100%: cuore, organizzazione, solidità, ricerca degli esterni, giocate in verticale e contropiedi ficcanti. Bravo, Pippo.

Arbitro Massa e assistenti 5,5 – Manca un giallo piuttosto netto al già ammonito Cristante (subito sostituito da Di Francesco), e non è poco.

© Riproduzione Riservata